Roccasparvera (Falesia di)

Roccasparvera (Falesia di)

Dettagli
Quota vetta/quota (m)
10
Altitudine (m)
650
Lunghezza min (m)
10
Lunghezza max (m)
15
Esposizione
Sud
Grado minimo
dal 3
Grado massimo
al 6a

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Piccola palestra di qiarzite già utilizzata parecchi anni fa da alcuni nomi illustri dell'alpinismo locale che qui venivano ad allenarsi.
E' stata ripulita e riattrezzata nel 1996 da Marco Vallòle con fix e tasselli per
cercare di valorizzare maggiormente la struttura. Il luogo è molto adatto per le arrampicate nelle
mezze giornate di autunno e primavera, ma la sua esposizione a sud fa sì che d'inverno la neve si
sciolga rapidamente e con una bella giornata di sole si può tranquillamente arrampicare. L'ambiente è
molto bello: in mezzo ai castagneti, con un fantastico panorama sulle valli Gesso e Stura e uno magnifico prato in cui fare merenda e prendere il sole.
Le vie hanno una lunghezza che non supera mai i 10-15 metri sono poco esposte e mediamente facili.
L'attuale chiodatura è ad opera di Ghibaudo e Bergese.
Descrizione

Da Cuneo si raggiunge l’abitato di Vignolo e si prosegue in direzione di Borgo San Dalmazzo; 500 mt. circa prima del Ponte del Sale si gira a destra in direzione di Roccasparvera.
Dopo 500mt. di salita si raggiunge un lungo curvone di sinistra (se si gira a destra si sale sulla collina della Bicocca) e poco il curovone, in un ampio spazio sulla sinistra è possibile posteggiare la macchina. Da qui si segue la stradina sterrata che parte
sulla destra della strada asfaltata e in 5 minuti si arriva ai piedi della falesia, dove si segue un
sentierino che si inerpica nel bosco fino alla base evidente della parete.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
S. Scassa - Andonno e cuneese - Falesie e vie moderne
gigia7477
25/08/2019
1 anno fa
3 anni fa
4 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
Link copiato