Reopasso (Rocche del) – Biurca Titti

Reopasso (Rocche del) – Biurca Titti
La gita
enri78
3 09/07/2017

Mezza mattinata a disposizione, come al solito nel weekend.
Daniele (con il quale ero salito alla Nasta l’estate scorsa), mi propone da buon ferratista di andare a fare un giro con lui. Accetto di buon grado, ma chiedendogli se l’avesse già percorsa e sentendomi rispondere “6 o 7 volte”, colgo l’occasione al volo e gli propongo qualcosa di alternativo: una via lunga sul conglomerato. Io non ne ho mai salite su questo tipo di roccia (che a me dopotutto era piaciuta, mettendovi mano salendo la ferrata) e lui, più ferratista che arrampicatore, non si è mai cimentato in una multipitch. Do un occhio qui su Gulliver e scorgo via e grado che fa al caso nostro: un 5a max di 4 tiri (scopro poi che su Onde di Pietra viene data – erroneamente – come via di 5 tiri dalle difficoltà decisamente più contenute).
Troviamo in breve l’attacco della via, ubicata all’estrema destra della parete che si interseca verso sud con il torrione della Biurca, una ventina di metri prima del diedro, in prossimità di alcuni giovanissimi alberi. Per raggiungerla traversiamo una placca/cengia che risale dal sentiero fino a base la parete.
Una volta legati, parto sul primo tiro. E’ sul secondo chiodo il passaggio chiave della via (e forse l’unico di V): un singolo movimento su murettino verticale, dove è essenziale (come sempre) la fiducia sui piedi e questa volta anche sulla puddinga del Reopasso. Devo dire che in realtà non ha mosso una virgola durante la salita, ma d’altra parte la placca è appoggiata ed i frequenti buoni appigli, che comunque mi sono parsi stabili, servono giusto per consolidare l’equilibrio.
Da qui in poi, la via spazia tra brevissimi trasferimenti di III, passaggi di IV e singoli di IV+. Ancora un passo di V forse su L2, su una placca/diedro molto aperta ma con ottimi appoggi.
Una piccola nota: i tiri della relazione sono segnalati da 20 mt; in realtà L1 ed L2 sfiorano i 35 ed L3+L4 si scalano comodamente con un unico tiro di 30 metri.
Scesi al sentiero di avvicinamento per la normale.
L1 (IV, 5a, IV; placca diag dx, 35 mt)
L2 (IV, 5a; placca, 35 mt)
L3 (IV, III; placca, 15 mt)
L4 (IV, III, II; placca, 15 mt)
Soste su resinati con catena e maillon di calata (catena e maillon arrugginiti ma in buone condizioni). Chiodatura sportiva.
Un caro saluto a Giulia e Marco, una coppia di escursionisti locali (Noceto) usciti dal bivacco della Biurca contemporaneamente alla nostra uscita dalla via, e con il quale abbiamo fatto quattro chiacchiere in buona compagnia prima di rientrare a Crocefieschi.

Link copiato