Qualido (Monte) Gran Diedro della Marocca

Qualido (Monte) Gran Diedro della Marocca

Dettagli
Altitudine (m)
2200
Dislivello avvicinamento (m)
1200
Sviluppo arrampicata (m)
320
Esposizione
Est
Grado massimo
6b
Difficoltà obbligatoria
6b

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugi e alberghi in Valmasino e Val di Mello

Note
Dal termine della via è stata salita un'altra lunghezza sulle fessure del pilastro a destra di S8, molto bella ma non sempre ben proteggibile; trovato un vecchio chiodo da roccia che è stato lasciato e aggiunti solamente i due spit di sosta. 6b 45m
Avvicinamento
Dal Parcheggio della Val di Mello proseguire fino alla prima grande pozza di acqua cristallina; poco oltre prima di un ponte sul torrente prendere il sentiero a sinistra per la Val Qualido. Seguirlo fin dove le piante scompaiono e si sale senza traccia obbligata nei prati in quota; qui continuare prima direttamente in salita e poi verso sinistra in direzione della parete con l'evidente diedro diagonale. 2 ore e mezza dal parcheggio.
Descrizione

Bella via in ambiente solare e roccia stupenda e lavorata. Nella prima parte sale placche e lame con qualche cengia d’erba su cui si sosta, mentre in seguito si segue per tre tiri un evidente e bellissimo diedro ascendente verso destra.
ATTACCO: su bella placca lavorata con tre strisce bianche diagonali sotto la linea del diedro, spit 8mm inox con cordino ben visibile da terra.
DESCRIZIONE
L1: bella placca lavorata verso sinistra, rimontare un tettino e poi dritti ad uno spigolo; sosta a sinistra sulla cengia. 45m 5c (5 spit)
L2: superare il tetto con passo atletico, breve ma delicata sezione in placca e poi più facilmente sempre dritti ad uno spit; traversare decisamente verso sinistra fino alla sosta. 45m 6a+ (6 spit)
L3: a sinistra su facile lama, cengia e poi ancora a sinistra su bella roccia a lato di una zona franata. 40m 5b (3 spit)
L4: salire la bella lama sopra la sosta, quindi a sinistra fino in sosta. 40m 6a (1 spit)
L5: ribaltamento sopra la sosta, cengetta verso sinistra e bellissimo diedro fessurato fino alla sosta. 30m 6a+ (3 spit)
L6: ancora nel diedro, arrivati dove la roccia peggiora traversare brevemente a destra ad una lama/fessura che riporta nuovamente al diedro, traverso a destra e facilmente in sosta. Attenzione: friend N° 3 necessario per proteggere l’ultimo traverso. 50m 6b (3 spit)
L7: diedro con roccia super e difficoltà contenute con un unico passo in uscita su una lametta; sosta a destra. 45m 5c+ (1 spit)
L8: salire dritti sopra la sosta nel diedro fino ad un tettino che si evita a sinistra. 25m 5b
DISCESA: la discesa si effettua con 6 calate da in via e fuori via; dall’ultima sosta tornare alla S7 (da non saltare!), quindi 3 calate da 50m portano all’ultima sosta fuori via a destra delle lame di L2; calarsi fino a S1 e da qui a terra.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
smanzi
26/06/2017
Link copiato