Pulau Ubin da Pasir Ris

Pulau Ubin da Pasir Ris

Dettagli
Lunghezza (km)
24
Esposizione
Tutte
Grado
I+

Località di partenza Punti d'appoggio
A parte PAssion WaVe @ Pasir Ris, gli unici punti d'appoggio sono a Ubin Village. In caso di emergenza, la costa sud e' molto piu' ricca di insenature che la costa nord, a causa della recinzione di molti chilometri. A nord, l'unico vero punto dove mettersi in sicurezza e' Mamam Campsite. C'e' anche una piccolissima apertura che consente di rifugiarsi nel Sungei Batu Kekek (un piccolo corso d'acqua dove crescono le mangrovie) a ovest di Mamam Campsite. Tuttavia, l'apertura nella recinzione e' di difficile individuazione per chi non ha familiarita' coi luoghi.
Un altro punto dove ripararsi e' Changi Beach Club.

Note
Si tratta del giro piu' lungo effettuabile in kayak a Singapore. E' fondamentale consultare il bolllettino delle maree in modo tale da pianificare se compiere il giro in senso orario o antiorario. Inoltre, quando la marea e' particolarmente bassa, l'area di Chek Jawa deve essere aggirata molto piu' a est, aggiungendo ulteriore chilometraggio.
Avvicinamento
E' consigliabile arrivare a PAssion WaVe @ Pasir Ris con la metropolitana (linea verde) o in taxi.
Descrizione

Dalla spiaggia di Pasir Ris ci si dirige verso la estremita’ occidentale di Coney Island. Qui si attraversa per Pulau Ubin, puntando al tetto rosso di Outward Bound Singapore, un campo avventura per scuole. Da qui si raggiunge la rocciosa estremita’ occidentale di Pulau Ubin.

Superato il capo di Pulau Ubin, ne si costeggia il lato settentrionale, prestando attenzione a non avvicinarsi troppo alla vicinissima Malesia. Il lato nord di Ubin e’ completamente recintato per scoraggiare migranti illegali e contrabbandieri. Sono tuttavia presenti diversi kelong (case fluttuanti di pescatori). Superato il campo di addestramento dell’esercito (sempre recintato), si giunge infine a Mamam campsite, un campeggio sul mare. Si puo’ raggiungere la spiaggia grazie ad una apertura nella recinzione.

Dopo Mamam campsite, la recinzione termina e si passa a est di Chek Jawa, una zona piena di coralli. Occorre evitare di passare troppo sottocosta durante la bassa marea per evitare di danneggiare i coralli.

A questo punto si ritorna nello stretto tra Singapore e Ubin e si procede nuovamente lungo la costa sud di Ubin. Si superano le passerelle panoramiche di Chek Jawa, la splendida costruzione coloniale del Chek Jawa Visitor centre, e si giunge infine a Pulau Ubin Village. E’ consigliabile fare una sosta qui per rifocillarsi. Si possono lasciare i kayak nella spiaggetta subito prima del molo di arrivo dei battelli turistici, subito sotto il piccolo museo di Ubin e la piccola stazione della polizia.

Da qui si attraversa direttamente a Changi Beach Club e si costeggia Pasir Ris Park fino al punto di partenza, completando cosi’ l’anello.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
vicente
25/04/2021
3 settimane fa
Link copiato