Primo Spit

Primo Spit
La gita
max64
4 01/10/2022
Accesso stradale
Tenuta benissimo la stradina per Valdinferno: un vero gioiello, con scarpate rasate a mano; magari fossero così tutte le strade della "Granda".....

Primo problema l’avvicinamento: di stradine con spiazzo e sbarra di chiusura sulla dex salendo a Valdinferno ce ne sono diverse: noi alla fine abbiamo optato per la seconda, che però è più distante dal bivio della SS28 rispetto a quanto scritto in relazione. Nessuna traccia di ometti. Abbiamo trovato gli alveari, poi però da lì in poi il percorso non è chiaro: la “nuova” strada è in parte invasa dalla vegetazione e ostruita da alberi caduti. Il percorso non è segnato, e solo più in alto ci sono un paio di ometti. Quindi abbiamo ravanato ben bene fra la vegetazione ancora carica d’acqua, riuscendo alla fine a trovare l’attacco. Stessa cosa in discesa: la relazione dice di scendere nel bosco a sinistra della cresta: noi abbiamo inteso a sinistra salendo, quindi siamo scesi da questa parte, non trovando però nessuna traccia e alcuni punti piuttosto ostici da attraversare.

Parlando invece di arrampicata, la roccia è ottima, pochi gli spit ma si integra bene con nuts, friends e cordini, difficoltà mai elevate, qualche passaggio un po’ ostico, soste ok. Il primo tiro è 30 mt pieni, ma si può attrezzare una sosta un po’
prima intorno ad uno spuntone. Itinerario breve: alla fine sono 3 tiri (noi ci siamo inventati un ultimo tiro sulle lame della parte finale della cresta). Ottimo da fare se si ha soltanto una mezza giornata a disposizione. Con Mauro e Roberto.

Link copiato