Presolana – Miss Mescalina

Presolana – Miss Mescalina
La gita
puzzole
4 04/08/2022

INSERISCO QUESTA OTTIMA RELAZIONE
Accesso stradale: raggiungere Colere, a poca distanza da Schilpario e dal Passo della Presolana. Dopo il centro del paese si trova un grosso parcheggio a dx in corrispondenza di una curva, dove si lascia l’auto.
Avvicinamento: dal parcheggio seguire le indicazioni per il sentiero per il rifugio Albani, proprio di fronte e a monte. Si inizia su strada asfaltata e poi cementata, per poi continuare per sentiero. Quando si arriva in prossimità del rifugio (2h circa) non è indispensabile passarci, ma si può continuare per sentiero e tracce che vanno verso monte. Si arriva ad un bel pianoro con prato e roccette, dove occorre fare attenzione a non perdere la traccia, che porta verso dx ad attraversare una zona con vegetazione, fa un paio di svolte poi punta verso la parete, passando per una piccola zona rocciosa dove si trova un cavo metallico. Si arriva quindi contro la parete, poco sotto e a sx della sella dove parte lo spigolo nord. (In totale 2h00/2h30)
Attacco: la traccia porta proprio ad un piccolo zoccolo dove si vedono i primi fix (1 fix alla base).
Discesa: si effettua lungo lo spigolo Nord, calate su soste con catene.
Doppia da 60 metri sullo spigolo che porta alla sella della sosta 7 (eventuale sosta a dx, faccia alla parete, a circa 40m);
Doppia da 30 metri a dx dello spigolo, faccia alla parete (freccia più bolli), fino ad una sosta in parete (seguire i cordoni colorati nelle clessidre e i fix della via sullo spigolo);
Doppia da 30 metri verso la base dello spigolo (ma non si arriva alla base per pochi metri, fermarsi alla prima sosta di calata che si trova);
Doppia da 50 metri fino all’intaglio alla base dello spigolo;
Doppia da 25 metri alla base della parete, poco distante dall’attacco della via.
Difficoltà: max 6c, 6b obbligatorio.
Sviluppo: 250 metri circa.
Attrezzatura: 15 rinvii. Se si vuole proseguire fino al termine dello spigolo, sulla via Castiglioni, portare qualche nut/friend (soluzione non verificata).
Esposizione: nord/est, sole alle prime ore del mattino.
Tipo di roccia: calcare di qualità super.
Periodo consigliato: estate-autunno, attenzione ai frequenti temporali pomeridiani.
Tempo salita: 4-5 h.
Primi salitori: A.Moioli, P.Capponi, S.Coter, 1991.
Riferimenti bibliografici: Parimbelli Y., Panseri M., Valli bergamasche – Falesie e Vie moderne, Arrampicate attorno a Bergamo, Edizioni Versante Sud
Cartografia:
Relazione
Lunghezza 1, 4c: piccolo zoccolo; salire seguendo gli spit per pochi metri, fino ad una cengia con sosta a sx (da sx sale una corda fissa che arriva a questa sosta, probabilmente da usare in caso di neve).
Lunghezza 2, 6b: andare a sx e salire per diedro e rocce non facili da leggere, infine non salire su cengia ma attraversare a dx (fix) per una decina di metri, fino alla sosta.
Lunghezza 3, 6b+: traversare a dx e poi salire in obliquo a dx. Si sale quindi in continuità su muro fino in sosta.
Lunghezza 4, 6a+: si continua per muro a buchi splendido.
Lunghezza 5, 6b: traversare a dx alla base di un pilastrino, quindi salire direttamente per il bel pilastro superiore; si sosta leggermente a sx.
Lunghezza 6, 6c: andare a sx, quindi su per rocce semplici fino ad arrivare ad uno strapiombino a dx. Lo si supera e si arriva ad una zona di roccia compatta difficile, che si può superare più facilmente stando leggermente a dx. Quindi si sale e si traversa verso sx alla sosta.
Lunghezza 7, 6b: salire per bella roccia a buchi, partendo da dx e poi progressivamente verso sx, quindi dritto fino ad arrivare a roccia più rotta e alla sosta su una sella.
Lunghezza 8, 4a: traversare a sx doppiando lo spigolo, quindi per roccette e poi in leggere discesa per cengetta, fino alla sosta sotto una placca.
Lunghezza 9, 6a+: salire sopra la sosta per buona roccia.
Lunghezza 10, 6b/6c: traversare a sx, quindi salire per muro con buoni buchi, per poi andare di nuovo verso dx per rampetta fino alla sosta.
Lunghezza 11, 5c: salire e traversare subito a dx grazie ad una fessura e a buone liste per i piedi, fino ad uno strapiombino (subito sopra fix non visibile), quindi per pilastrino con roccia a tratti delicata, poi ancora a dx per entrare in una zona più articolata, e infine salire in sosta sullo spigolo (roccia in alcuni punti da verificare).
possibile continuare poi sullo spigolo su difficoltà più contenute, sulla via classica Castiglioni (soste attrezzate per le calate, utili nut e friends).

Note: tutti i tiri sono lunghi circa 25 metri, salvo il primo tiro molto corto. Tutte le soste sono costruite per la discesa in corda doppia (sicuramente non facile a causa della via molto articolata e strapiombante).

Finalmente liberi dagli impegni del concorso scolastico e finalmente nuovamente in montagna…
Bellissima giornata sempre in ottima compagnia 😉

N.B. Il rifugio Albani, ai piedi del versante NORD, ha una accoglienza d’altri tempi e ormai rara: una nota di riguardo per gli alpinisti e ottimo cibo. Simpaticissima gestione.

Link copiato