Pignal (Serriera di) da Strepeis, giro del Colletto dei Camosci

Pignal (Serriera di) da Strepeis, giro del Colletto dei Camosci

Dettagli
Dislivello (m)
1381
Quota partenza (m)
1281
Quota vetta/quota (m)
2662
Esposizione
Nord-Ovest
Difficoltà sciistica
BSA
Difficoltà alpinistica (se pertinente)
F+
Tipologia
Attraversa pendii ripidi

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Risalendo la SS21 all'altezza di Pianche girare a SX e salire verso Bagni di Vinadio. Appena sotto il paese proseguire dritti fino a Strepeis dove la strada in inverno e' chiusa (ampio parcheggio). Dalla fine di Aprile generalmente e' possibile salire in auto fino a Callieri.
Note
MS il vallone di Tesina fino al Colletto dei Camosci. BS la discesa nel vallone della Sauma (ripido pendio iniziale). F+/PD la cresta dal Colletto alla vetta.
Descrizione

Da Strepeis seguire la strada fino a Callieri e prendere la mulattiera a sinistra per il vallone di Tesina (palina con cartelli indicatori). Seguendo la mulattiera risalire il vallone nel fitto bosco sulla sponda SX idrografica, superare una conca piu’ aperta e proseguire verso sinistra in traverso orizzontale alti sulla gola del torrente. Questo tratto richiede attenzione con neve dura. Sbucare tra radi larici nell’ampio e bel vallone, sempre restando in versante SX idrografico superare la capanna di Tesina (addossata ad un enorme masso), risalire un pendio un po’ piu’ ripido e giungere nella parte superiore del vallone (Gorgia dei Laghi), da dove appare sulla destra la cima e il colletto. Deviare a destra e sempre per moderati pendii portarsi sotto il breve scivolo (pochi metri) che si risale per raggiungere il Colletto dei Camosci (m 2538), dove si lasciano gli sci. Risalire con ramponi e piccozza la cresta NO su terreno misto e con tratti esposti (F/PD a seconda delle condizioni) e raggiungere in circa 30 min la piccola vetta della Serriera del Pignal (m 2662).
Ridiscesi con cautela lungo la cresta fino al Colletto dei Camosci, calzare gli sci e scendere il ripido pendio iniziale del vallone della Sauma (BS). Per ampi pendii e bosco rado portarsi sul fondo del vallone, piegare a sinistra e scenderlo fino a 1850 m circa dove inizia il bosco fitto. Pportarsi sulla sponda SX del vallone incontrando la mulattiera che supera un piccolo costone boscoso e si porta in una valletta parallela dove diventa piu’ ampia e scende a moderata pendenza tagliando in diagonale il ripido pendio di fitto bosco. Con alcuni tornanti raggiungere la pista da fondo e quindi Callieri da cui ci si ricongiunge alla strada di fondovalle.
Con neve buona e’ possible risalire (e ovviamente scendere) in sci il pendio finale a sinistra della cresta (OS, 40°).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 Alta Valle Stura di Demonte
Bibliografia:
Jean-charles Campana, Alpi Liguri, Marittime e Cozie itin. N° 49, BLU Edizioni
zeneixi
17.02.2019
2 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
10 anni fa
14 anni fa
16 anni fa
17 anni fa
18 anni fa
19 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato