Pienasea (Cima di)da Genzana per il vallone Fiutrusa

Pienasea (Cima di)da Genzana per il vallone Fiutrusa

Dettagli
Dislivello (m)
1471
Quota partenza (m)
1657
Quota vetta/quota (m)
3128
Esposizione
Sud-Est
Difficoltà sciistica
OS
Tipologia
Attraversa pendii ripidi

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Savigliano 1743 m

Note
Alternativa alla classica scialpinistica dal versante NO. La cima è bifida e presenta una cima NO (3128 m, la più elevata) e una SE (3117 m, riportata sulle carte, croce in legno e libro per le firme).
Bellissimi panorami sull'alta val varaita e il massiccio del monviso.
Da effettuarsi con neve assolutamente sicura e trasformata. Utili ramponi.
Descrizione

Da Genzana, frazione di Pontechianale, in prossimità del curvone della statale, scendere ad attraversare il torrente Varaita (indicazioni colle di Fiutrusa, colle del Lupo, ecc.).
La parte bassa è piuttosto complicata, si può seguire la mulattiera che entra nel vallone di Fiutrusa sul versante orografico sinistro. In caso di neve instabile è più sicuro salire il ripido bosco tra le fr. Maddalena e Genzana e seguire con un lungo traverso il versante orografico destro (attenzione ai salti rocciosi in basso).
Dopo un lungo mezzacosta sulla sx orografia, si attraversa il rio e si sale con alcuni tornanti sul lato opposto, quindi si taglia verso OSO, fino a riattraversare il rio nei pressi delle Grange Serre.
Trascurate le deviazioni per il colle del Rastel e per il Colle di Bondormir, continuare sul fondo del vallone e toccare altre baite, fino ad imboccare l’evidente canalone che punta verso ONO.
Lo si risale direttamente dal basso, oppure seguendo il costolone sulla sua sx orografica nel primo tratto. A quota 2600 m presenta il tratto più ripido (38 gradi) che può richedere l’uso dei ramponi. Sopra il canale si trasforma in vallone e forma una conca. Trascurato l’invitante canalone sulla sinistra, si piega a destra (NE) e passati sotto il Colle del Lupo (palina, casermetta diroccata), si punta alla cresta terminale della montagna collegante le due cime. Piegando in ultimo a sinistra, per roccette e tracce di sentiero, si tocca la sommità NO, la più elevata.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 6 e 106
giorgiobi
11.01.2020
7 mesi fa
11 anni fa

Condizioni

Link copiato