Palettaz (Punta) da Thumel

Palettaz (Punta) da Thumel
La gita
coboldo
4 19/08/2017
Accesso stradale
Ottimo fino al parcheggio di Thumel, a pagamento.

Saliti dal vallone della Gran Vaudala seguendo il sentiero per il Col Rosset. Superata l’alpe Gran Vaudala, quando il sentiero segnalato inizia a risalire i pendii erbosi sulla sinistra lo si abbandona, si attraversa il torrente (generalmente asciutto in estate) e si sale il grande pendio detritico di fronte, con percorso abbastanza comodo per detriti stabili ma privo di sentiero e di qualsiasi segnalazione. Si passa a destra di una cascatella e si sbuca sui pendii superiori meno ripidi. Sempre con percorso comodo e a moderata pendenza abbiamo raggiunto un’ampia sella sulla cresta Sud-Est della Punta Paletta Sud. Abbiamo quindi seguito la cresta verso Nord sul filo (facile, tracce di animali) aggirando il tratto più aereo ed esposto per cenge e pendii detritici sul versante Gran Vaudala (si perde qualche decina di metri di quota) fino a prendere un vago canale detritico che riporta in cresta pochi metri a sud della Punta Paletta Sud. Questo canale è anche raggiungibile direttamente dal basso per detriti abbastanza ripidi. Dalla vetta della Punta Sud siamo scesi alla sella tra le due vette e da qui per ripidi pendii detritici, a tratti molto scomodi e franosi, abbiamo raggiunto i pascoli a monte del rifugio Benevolo e quindi il sentiero che conduce al rifugio. Discesa a Thumel per il classico e affollato percorso di accesso al Benevolo.

Gita in gran parte priva di sentieri e segnalazioni. La salita dal versante Gran Vaudala è senz’altro più varia e più comoda per la maggior stabilità del terreno. La discesa del vasto pendio Nord-Ovest verso il Benevolo si svolge per circa 500 m di dislivello su detriti ripidi e scomodi. Panorami grandiosi e avvistati molti animali (camosci, stambecchi, aquile, marmotte). Con Andrea.

Link copiato