Ortsveri dalla Chiesa della Trinità di Gergeti

Ortsveri dalla Chiesa della Trinità di Gergeti

Dettagli
Dislivello (m)
1960
Quota partenza (m)
2200
Quota vetta/quota (m)
4160
Esposizione
Est
Difficoltà sciistica
MSA
Tipologia
Ghiacciaio

Località di partenza Punti d'appoggio
Altihut 3000 m - Bethlemi Hut 3650 m

Note
L'Ortsveri è in realtà una serie di picchi che segue la cresta in direzione ovest-est, fino a raggiugere i 4350 metri, con passaggi decisamente alpinistici. La vetta normalmente raggiunta dagli scialpinisti è la prima, un placido panettoncino a quota 4160.

Per l'Ortsveri è decisamente consigliata la sosta all'Altihut, un po' caro, ma molto confortevole e accogliente.
Avvicinamento
Si raggiunge il parcheggio che si trova circa 400 m prima della spettacolare chiesa Tsminda Sameba (chiesa della Trinità) di Gergeti. Se la strada è chiusa occorre mettere gli sci anche più in basso.
Descrizione

Dal parcheggio si segue l’evidente dorsale che porta al passo a quota 2950 metri da cui si scorge, oltre a un magnifico panorama sul Kazbek, il rifugio Altihut a quota 3000. Chi non si ferma al rifugio può seguire la valletta immediatamente a sud del rifugio e puntare al Gergeti Glacier. Si attraversa il ghiacciaio in direzione nord ovest e si prosegue lungo la morena (lasciandosi a destra il Bethlemi Hut a quota 3650) fino a scorgere la cosidetta White Cross, a quota 3900. A questo punto si attraversa nuovamente il ghiacciaio in direzione sud ovest e su ampissimi pendi si raggiunge l’ultima rampetta prima del colle Ortsveri (circa 4080 m). Ancora un tratto ripido precede la crestina finale, da fare a piedi.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
skeno
23/04/2019
3 anni fa
Link copiato