Oronaye (Monte) Via Normale del Canale Sud di Sx (classico) e la Cresta Ovest

Oronaye (Monte) Via Normale del Canale Sud di Sx (classico) e la Cresta Ovest
La gita
axlsandro
5 25/08/2019
Accesso stradale
Strada per il colle bellla ma eterna .

Trascurato il lago dell’Oronaye si svolta a sinistra seguendo sempre le tacche giallo rosse , quando si arriva in prossimità della base detritica nella quale si intravede la serpentina della traccia che la risale , faticando il giusto la si percorre fino raggiungere l’imbocco del canale di sinistra ( tacca rossa) . Da qui in avanti consiglio di tenersi spalmati più possibile sulla parete di destra e seguire le tacche fedelmente , che seppur poche portano fino all’attraversamento sul lato opposto verso la fine del canale quando questo si restringe ( anticipare come ho fatto io non sarebbe una buona mossa ) . Una volta al colletto, l’attacco della via è decisamente a destra rispetto la targa commemorativa, nascosto dietro la freccia rossa che ne indica la presenza. Arrampicato questa prima parte si trova la sosta con catena , si passa oltre tenendola sulla destra , scendendo sulla cengia , chi volesse far sicura c’è anche uno split a metà di questa .
Per la seconda parte invece cercare una piccola freccia incisa sulla roccia e ripassata a pennarello . Appigli abbondanti ma comunque da verificare non tutto è fermo . Dopo la seconda sosta con cordino le cose si fanno più facili e si raggiunge la vetta in pochi minuti . La croce è subito sotto ancorata alla bene meglio. Per la discesa mi ero portato tutto in necessario per fare le due calate , alla fine ho usato le soste solo per ricordarmi i punti di passaggio per disarrampicare , consiglio comunque salendo di girarsi un paio di volte in più per poi ricordarsi la strada non sempre ben segnata . Discesa del canale più agevole e intuitiva della salita , uscito dallo stesso mi son tenuto più a sinistra in modo da togliermi dalla traiettoria del sentiero , da qui finalmente si possono lasciar andare le gambe , si scia giù veloci spostando tutto quello che si pesta , ma la pendenza più contenuta fa fermare le cose quasi subito.

Alla fine non ho usato la corda ma è probabile che se non l’avessi avuta non avrei avuto la sicurezza per salire, montagna severa e suggestiva , con super vista a 360 gradi, oggi parzialmente chiusa dalle nubi versante Val Maira ; mia prima volta da solo su un PD, quindi con una emozione aggiuntiva ,da provare . Primo di mattinata in vetta , incrociato scendendo solo due ragazzi e poi un altro gruppetto di 4/5 persone . Giù per i laghi invece ben altro traffico.

Link copiato