Nuvolone (Monte) Dal Parco San Primo

Nuvolone (Monte) Dal Parco San Primo
La gita
taglia76
3 05/02/2012
Accesso stradale
strada pulita malamente
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Polverosa
Neve (parte inferiore gita)
Polverosa
Quota neve m
500

Viste le temperature polari ed i report scialpinistici poco soddisfacenti a distanze economicamente sostenibili, decido di fare un giro a piedi non lontano da casa. Al Parco San Primo -12°C e torme di gente : scialpinisti, ciaspolatori, gente a piedi, polentari, merenderos, bobbisti, e, udite udite, pistaioli! Ebbene sì, hanno riaperto due dei tre skilift, direi, la scelta imprenditoriale del millennio. Mi dirigo verso il Rifugio Martina per fare tutta la dorsale fino al Monte Nuvolone, raggiunta l’Alpe delle Ville termina la strada battuta, e con mia sorpresa scopro che non c’è traccia, non è passato nessuno. Farò tutta la gita completamente solo, senza incontrare anima viva, battendo tutta la traccia in circa 30-40 cm di neve immacolata per circa 4 ore.
All’andata mi sono mantenuto fedelmente sulla dorsale, passando per il Monte Fop, la Colmenetta, la Bocchetta di Lezzeno, il Ceppo del Mucchio, il Roccolo, Il Passo del Nuvolone, la Madonna del Fungiatt e su fino in cima al Nuvolone. Al ritorno invece sono stato sul percorso del sentiero segnalato.
Nessun problema di percorribilità, solo un po’ di attenzione nei pressi della madonna del fungiatt, dove c’è un breve tratto ripido e un po’ ghiacciato.
Bell’ambiente solitario, temperatura alla fine gradevole al sole (forse sarà stata la fatica del batter traccia)

Link copiato