Nubiera (Buc de) Parete NE

Nubiera (Buc de) Parete NE
La gita
giole
4 07.02.2020

Itinerario dal notevole spostamento, ripagato ampiamente da un ambiente selvaggio, maestoso e lontano dalle classiche uscite in zona.
Avvicinamento e dislivello possono essere ridotti passando dalle cascate di Stroppia, ove in condizione, evitando la salita (e la ripellata al ritorno) sino al colle dell’Infernetto.
Oggi la parete era in ottime condizioni, neve pressata alternata a tratti di farina vecchia, in alcuni punti ancora profonda. Solo brevi tratti rovinati da qualche colata che non hanno però dato problemi in discesa.
L’idea era quella di puntare alla croce di vetta ma abbiamo sbagliato nella parte alta della parete, puntando direttamente la cresta (invece di salire diagonalmente verso sx) ed uscendo su una selletta nevosa posta a quota 3200 circa, da cui non abbiamo potuto proseguire verso la vetta vera e propria (passaggi di roccia fattibili – III – ma molto esposti, non il massimo con scarponi e sci sulle spalle).
Discesa molto piacevole grazie alla morbidezza del fondo. Non abbiamo seguito integralmente il percorso di salita ma dopo circa 100 m abbiamo svoltato a sx (orografica) e siamo entrati in un ripido canale (50 abbondanti e continui) che si stringe molto alla fine e sbuca sopra l’isolotto roccioso che divide in due rami il canale posto alla base della parete. Qui abbiamo disceso il ramo seguito in salita (sx orografica – quello di dx è interrotto da una strettoia di misto non sciabile) che presenta ancora due brevi passaggi sui 50° ma con minor esposizione.
Parte alta del conoide ancora buona, poi pessima a causa del lavoro del vento che ha formato grossi sastrugi non ancora induriti ma comunque molto fastidiosi per la sciata.
Ripello finale verso il Colle Infernetto e discesa verso l’omonimo vallone, trovando bella farina vecchia nella parte immediatamente sotto il colle, poi neve dura, anche perchè ormai all’ombra. Poi strada spaccagambe e ultimo tratto su pista da fondo.
Percorso di circa 21 km e sui 2100 d+ (forse qualcosa in più causa discesa dall’infernetto e successiva risalita).
Passando dalle cascate di Stroppia sono 1950 d+ e non è necessario il ripello al ritorno.

Gran giornata con Reine, Fabio e Riz.

Link copiato