Nona (Pizzo di) da Belvedere, traversata di cresta dal Monte Tracciora

Nona (Pizzo di) da Belvedere, traversata di cresta dal Monte Tracciora
La gita
titty79
3 12/11/2017
Accesso stradale
ok

neve inizialmene discontinua dopo la località Carghetta, dove inizia il percorso a mezzacosta verso il colle Dorchetta..poi neve continua dopo il primo alpeggio..sempre piu’ abbondante
arrivata al colle ho seguito una iniziale traccia abbastanza evidente..poi, piu’ nulla…
a causa della neve ormai faticosa da battere, mi sono letteralmente buttata sulla direttissima (scelta non furba), il pendio ESE, tra tratti sgombri da neve per neve svalangata,su erba scivolosa, e tratti con neve abbondante..salita con ramponi per il terreno scivoloso, arrancando tra erba olina, roccette e neve inconsistente…intanto, il pendio ancora piu’ ripido a fianco, nuovamente si e’ rimesso un po’ a scaricare !!
trovando il percorso migliore, ma sempre sul molto ripido, sono arrivata alla croce di vetta…dalla vetta ho poi (per fortuna perche’ l’idea di tornare da dove salita mi preoccupava parecchio) visto un bel canale di discesa, quasi completamente svalangato…anche la cresta che porta ad una sorta di colletto con omettone, per scendere nella valletta sottostante, si presenta con molta neve, cresta quindi non comodissima ed esposta per quello che ho potuto intuire..quindi scesa per il canale sempre su terreno ripido…
scendendo poi in direzione E si trova un altro canale che va via via restringendosi, prima di entrare nel vero e proprio canale si intravedono dei ruderi sulla sx su di una spalletta..da qui probabilmente si ritrova il percorso corretto per tornare al colle…
non ho seguito questa ipotesi e nemmeno scesa nel canale,( non saprei dire quindi se comodamente percorribile fino al suo termin), ma ho proseguito in direzione SE per pendii portandomi il piu’ possibile verso l’inizio del sentiero a mezzacosta, raggiunto con non poca fatica vista la neve cumulata…sfondamenti fin sopra il ginocchio…
da qui ripercorso faticosamente, con diverse piccole risalite, il sentiero a mezzacosta…
purtroppo le condizioni non hanno permesso la traversata di cresta con il monte Tracciora…immaginavo ci fosse piu’ neve di quella riscontrata il giorno precedente in Lombardia, ma pensavo che le creste, con esposizione favorevole, fossero piu’ pulite…

gita tirata fuori al momento, una volta raggiunto il fondovalle e valutando ad occhio le condizioni…
e’ arrivata la neve ma di mettere le racchette ancora non ho voglia…ho invece voglia di mirare quelle mete che avevo in mente per il periodo…
in queste condizioni gita faticosa.. ma alla fine di soddisfazione..bellissima giornata su questo lato della valle..poi, una volta sbucata in vetta, velature spesse e tormenta dalle alte valli..quindi, scesa il piu’ veloce possibile, con un bel freddo in arrivo..
come immaginavo, nessuno sul percorso

Link copiato