Monviso via Michelin-Bocco

Monviso via Michelin-Bocco

Dettagli
Dislivello (m)
2000
Quota partenza (m)
2020
Quota vetta/quota (m)
3841
Esposizione
Est
Grado
TD

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif. Quintino Sella, Biv. Andreotti

Note
Alternativa interessante per conquistare la cima del Monviso.
Anche se la roccia è a tratti assai marcia e la parete discontinua essa, per impegno globale si può consigliare agli amanti della zona.
Materiale: sufficiente una mezza corda non potendo ritirarsi dalla via, friends fino al 2 e nut.
Descrizione

La via è divisibile in 4 sezioni ben distinte.
la prima e più semplice attacca all’imbocco del couloir Nord-Est su una placca di roccia sana solcata da una bella fessura, freccia blu.
Questa parte è presentata nella relazione originale in 11 tiri e decisamente sovragradata.
A mio avviso non supera il V° ed è ben fattibile in 6 tiri più qualche spostamento.
Se non uscite da questa in un paio d’ore non vi conviene continuare in quanto se pur di 400m è la parte più rapida della via.
Dall’ultima sosta a spit (da qui potete ancora scendere in doppia) dovete ignorare la relazione originale (forse qualche crollo ha cambiato la zona) e proseguire circa sul filo dello sperone cercando la roccia migliore verso sinistra. In 2/3 tiri, obliquando ancora a sinistra, siete nella pietraia sotto il torrione Saint Robert. Risalirla tutta fin contro una specie di cresta divisoria fra il canale Nord-Est ed un’altro sotto il torrione.
La terza parte continua da questa cresta e cambia decisamente marcia. I primi 2 tiri sono soggetti a piccole ma insidiose scariche di sassi.
Un bel diedro di 40m si alza direttamente, poco prima che termini una fessura sulla faccia sinistra porta in sosta con chiodo. 6a 50m.
Non seguire nuovamente la relazione originale, che fa salire per poi scendere, ma salire una larga fessura a sinistra. Sosta su terrazza da attrezzare. 6a+ 15m.
Diedro strapiombante dietro l’angolo. 20 metri, 6b, marcissimo, un chiodo di sosta.
Ora a sinistra, marcissimo, e dritto per diedro ancor più marcio. 60m 6a, sosta da attrezzare.
Da qui si può raggiungere la cima del Saint Robert oppure rimanerne più a destra ( più rapido) fino a raggiungere la cresta Est.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Aperta da F.Michelin e C.Bocco il 25/7/1998
atromba
03.08.2018
2 anni fa
3 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa

Condizioni

Link copiato