Montandaynè (Becca di) Versante NordOvest – Cresta Sud

Montandaynè (Becca di) Versante NordOvest – Cresta Sud
La gita
lore84
5 02/08/2012

Partiti da Eaux Rousses, con salita bella e varia abbiamo rimontato fino a Leviona inferiore prima e superiore poi. Da qui con percorso parzialmente segnato su ripida morena abbiamo raggiunto il ghiacciaio del Gran Neyron (ramo meridionale).Con un ultimo sforzo abbiamo guadagnato il Bivacco Sberna aggirando il seracco alla base e risalendo il ripido pendio di ghiaccio (crepacci) che porta allo spartiacque Montandayne-Gran Neyron, circa 200 m a Ovest del bivacco, che si raggiunge per cresta rocciosa.

Il giorno seguente, siamo prima scesi sul ghiacciaio di Montandayne e poi abbiamo salito il pendio che porta al colle di Montandayne (crepaccia terminale non difficile, ultimi 100 m in ghiaccio duro).
Dal colle si prende la cresta sud, dapprima tenendo il lato Valsavarenche, poi, in corrispondenza di un gendarme che blocca la via, si apre una cengia sul lato Cogne che porta in 40m ad un bel sistema di placche che conduce direttamente alla calotta nevosa della vetta e da qui, brevemente, al punto culminante.

Discesa lungo la via normale, senza particolari problemi: prima lungo la calotta, poi disarrampicando facili rocce a fianco dell’esilissimo canale di neve/ghiaccio e infine per neve fino alla terminale poco pronunciata. Infine, velocemente fino al fondo del ghicciaio di Tsasset (grossi crepacci aggirabili e qualche tratto ripido in ghiaccio vivo).

Profonde emozioni lungo un itinerario interessante che consiglio per la bellezza dei luoghi e l’isolamento assoluto.

Ringrazio il compagno di avventura,
che sa tenere duro anche nelle avversità.

Gli auguro pronta guarigione per completare l’incompiuto!

Relazione fotografica dettagliata disponibile su:
http://lorenzoramellapralungo.weebly.com/

Alla prossima,
Lore84

Link copiato