Monsagnasco,Bandiera,Castellazzo e Carlevé (Truc) Giro dei Truc Morenici da Rivoli

Monsagnasco,Bandiera,Castellazzo e Carlevé (Truc) Giro dei Truc Morenici da Rivoli

Dettagli
Dislivello (m)
600
Quota partenza (m)
300
Quota vetta/quota (m)
640
Lunghezza (km)
35
Esposizione
Tutte
Difficoltà salita
BC
Difficoltà discesa
BC

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Dalla rotonda in prossimita' dell'ospedale di Rivoli,seguire la strada per Villarbasse per poco piu' di 1 km fino a imboccare sulla sx,via Monsagnasco, sterrata a lato di una azienda agricola. Sul palo é applicato un cartello in legno inerente al giro.Il percorso é segnato da bolli bianchi fino a Reano.
Descrizione

Bellissimo percorso che permette di salire e scendere su fantastici single-track i Truc Morenici che sorgono a sud della piu’nota morenica di Rivoli-Avigliana. I Truc sono il Monsagnasco,Bandiera,Castellazzo e Carlevé (vedi cartina).Gli ambienti attraversati sono, a mio avviso, piu’ belli di quelli della morenica, lungo la quale comunque si fa ritorno compiendo un anello, magari dopo essere saliti al classico Moncuni.I luoghi, proprio perché meno frequentati,(io in molte uscite per tracciare il percorso non ho mai incontrato bikers)risultano ancora selvaggi, una sorta di wildernes da vedere, come le vallette nascoste tra un Truc e l’altro. Dal Bandiera la discesa é spettacolare, come pure il sentiero a lievi sali-scendi, secondo me sconosciuto, in zona Truc Carlevé. Lungo il giro vi sono molti bivi e varianti, ma il percorso migliore e piu’ bello per concatenare i Truc, é stato da me segnato con bolli e frecce bianche fino a Reano, seguendo i quali si effettuano salite agevoli e le discese piu’ belle. Descrivo solamente il tratto tra la Cascina Paraccia (Villarbasse) e la strada asfaltata che sale da Sangano: in via Paraccia, ad un pilone votivo, si imbocca una stradina inerbita che dopo una salita termina tra 2 vigne. Seguire la freccia bianca su un ciliegio che ci fa scendere al campo di mais che si costeggia (non andare verso l’ampio prato a sx).Al fondo si svolta a dx e, sempre costeggiando il campo su traccia di trattore, si arriva ad un acquedotto visibile dalle vigne e poco dopo al tornante sulla Sangano-Villarbasse. Si scende sull’asfalto fino al tornante sottostante (200mt.) dove a dx si imbocca una sterrata che ben presto diventa sentiero ben ciclabile. Siamo nel cosidetto “collettore” del ghiacciaio che, 750.000 anni fa’ modellò queste morene. Con questo sentiero, sempre seguendo i bolli bianchi, si sbuca alla rotonda sulla Villarbasse-Reano. La freccia indica diritto in leggera salita (via Campo Rosso)fino alla prima strada a sx (via Fontanelle)dove si svolta. Continuando a seguire i bolli bianchi ci ritroviamo nuovamente immersi nella natura.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Torino Pinerolo e bassa Val di Susa
teddy
07.04.2012
8 anni fa
9 anni fa

Condizioni

Link copiato