Mars (Mont) Parete ovest canale dei Cembri

Mars (Mont) Parete ovest canale dei Cembri

Dettagli
Dislivello (m)
1200
Quota partenza (m)
1470
Quota vetta/quota (m)
2600
Esposizione
Nord-Ovest
Grado
D

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Seguire il sentiero n°3 fino alle alpi Vercosa, salire di qualche metro sulla sinistra fino ad incontrare la sterrata/asfaltata che proviene da Pian Coumarial.
Risalire pendii prativi verso un'alpe abbandonata seguendo tracce di sentiero a monte delle alpi Vercosa, proseguire un tratto nel bosco giungendo ad una pista che in breve si ricollega alla sterrata/asfaltata lasciata poco prima. Percorsi pochi metri di quest'ultima reperire sulla destra un sentiero che passa per le alpi Leretta e si ricollega nuovamente alla sterrata che si segue fino al suo termine ovvero i laghi di Goullias.
Si è al cospetto del versante ovest (ovest - nord-ovest) del Mars. In veste primaverile/invernale è evidente un canale sulla destra che termina sulla cresta Carisey tra il Mont Mars e il col Goudin superiore; sulla sinistra vi è il canale di questa relazione, che dai laghi di Goullias non si vede ma se ne intuisce l'inizio.
Per raggiungerlo risalire i pendii innevati rimanendo prima sulla destra tra due contrafforti rocciosi in direzione del canale "di destra", quando la pendenza diminuisce nettamente traversare a sinistra sotto una fascia rocciosa e risalire quindi a destra un ripido pendio/canale fino a giungere nell'anfiteatro di sinistra della parete ovest, da dove sulla destra inizia il canale dei Cembri.
L'accesso al pendio/canale che porta all'anfiteatro deve essere possibile anche in modo più diretto senza rimanere sulla destra e poi traversare a sinistra.
Note
La relazione si riferisce a condizioni primaverili/invernali. Il canale, chiamato così per i tanti pini Cembri che si "arrampicano" in posti inaccessibili su questo versante del Mars, rimane a destra della via di arrampicata "Via Corinna (direttissima parete Ovest)". Lo sviluppo è di 300-400 m
Descrizione

Canale: prima parte rimanere sulla sinistra aggirando delle rocce, si giunge quindi ad un muro di ghiaccio alto 10-15 metri verticale o quasi che si restringe in alto in un imbuto tra le rocce. Per evitare il muro si segue una mini-goulotte reperibile sulla destra poco prima del muro.
La goulotte è alta 15-20 metri e ha andamento da sx a dx con passaggi a 80°. Usciti da quest’ultima si è su pendenze meno sostenute e si prosegue con passaggi di misto cercando poi di rientrare (traverso in leggera discesa a sx) nel canale, ormai ben al di sopra del muro evitato. Rimanere nel canale senza difficoltà con pendenze fino a 50°-55° fino a sbucare sulla cresta Carisey a poca distanza della vetta del Mars.
Scendere lungo il crestone nord-ovest (quello percorso dal sentiero 2D) su pendii innevati fino a 40° e prima che prosegua decisamente verso ovest scendere nella conca dei laghi Goullias oppure seguirlo fino all’alpe Pian-du-Juc.
Dai laghi Goullias rientrare per il percorso di salita, mentre dall’alpe Pian-du-Juc proseguire lungo il 2D o il percorso per “ciaspolatori” Pian coumarial-Punta Leretta se c’è molta neve.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Valle Dora Baltea Canavesana
danivottero
22.04.2017
4 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1256m 2.8Km

Lillianes – Granges

Stazione Meteo 960m 5.9Km

Issime – Capoluogo

Webcam 1374m 7Km

Trovinasse

Webcam
Link copiato