Mandrea (Parete Centrale) – Pagliaccio Ridi

Mandrea (Parete Centrale) – Pagliaccio Ridi

Dettagli
Altitudine (m)
250
Dislivello avvicinamento (m)
50
Sviluppo arrampicata (m)
300
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
7a
Difficoltà obbligatoria
6a
Difficoltà artificiale (se pertinente)
a0

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Bella via sportiva continua nelle difficoltà con chiodatura molto ravvicinata (sulla guida infatti i numerosi tratti uguali o superiori al 6c vengono segnalati come A0). La roccia comunque è ottima: si tratta di muri compatti a gocce con strapiombini da superare o placche lisce da spalmo, pilastri verticali di resistenza oppure fessure atletiche.
Portare solo 13 rinvii. Soste a catena e maillon
Avvicinamento
Da Arco seguire le indicazioni per Laghel. Dopo un tornante nell'uliveto si giunge ad un bivio con chiesetta bianca. Prendere una ripida stradina sulla sinistra che dopo un po' diviene sterrata. Si passa sotto i vari pilastri, fino a che la strada termina nei pressi di una stanga e di un crocifisso. Parcheggiare un po' prima sulla sinistra . Seguire la stradina che dalla stanga porta sotto la parete, e quindi attraverso il bosco brevemente all'attacco dove c'è una targa di metallo con nome.
Descrizione
  • L1: IV+. Salire in corrispondenza della targa con nome per vago pilastrino di roccia rotta (IV+) e sosta su albero. 1 cordino su clessidra, un chiodo ed uno spit. 20 metri. Oppure seguire più a destra un bel diedro rosso che porta nello stesso punto. La sosta del primo tiro (quello in comune con la Via delle Fontane), si trova a destra non farsi trarre in inganno dallo schizzo della relazione della guida!!
  • L2 6b+ Si risale per placca verticale a gocce e blocchetti con arrampicata tecnica. In corrispondenza di un fix servito da cordino bianco, piegare a destra e rimontare con passaggio più intenso fino a prese più buone.
  • L3 6b+ Altra placca molto bella a gocce. Arrampicata sempre tecnica
  • L4 6b+ Si traversa orizzontalmente a sinistra su buone prese. Evitate la prima sosta che incontrate, abbassatevi di un metro e rimontate verticalmente fino al primo fix; continuare a traversare a sinistra stando un po’ sopra la linea dei fix
  • L5 7a Si segue la lama bene appigliata fino a dove questa finisce, poi placca poi bombè
  • L6 6b Breve tiro con qualche passaggio tecnico . Sosta prima della fessura
  • L7 6b Tiro di fessura molto divertente. Alla fine di questa risalire dentro l’albero e continuare ancora qualche metro fino in sosta. (A destra della sosta il camino della via delle fontane)
  • L8 6c Si attacca il pilastro.
  • L9 6c Breve tiro
  • L10 6c+ Ultima parte del pilastro, arrampicata tecnica e verticale
  • L11 6b roccia rossa. Allungare un po’ qualche rinvio o sfalzare. Atletico facile
  • L12 6a tiro finale che va verso sinistra.

Discesa: Scendere attraverso il bosco fino a raggiungere una strada asfaltata. Seguirla verso sud, direzione Arco, per circa 200metri. Qui un sentiero si stacca verso sinistra, scendere per questo fino ad un altro bivio. Scegliere ancora sinistra fino alla strada sterrata e quindi alla macchina

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Aperta da Avanzini, Maghella e Pasquali nel 1996
mavik
21/11/2020
8 mesi fa
Link copiato