Madonna dell’Acquasanta (Santuario) da Vasia, giro

Madonna dell’Acquasanta (Santuario) da Vasia, giro

Dettagli
Dislivello (m)
1100
Quota partenza (m)
385
Quota vetta/quota (m)
390
Lunghezza (km)
25
Esposizione
Tutte
Difficoltà salita
BC
Difficoltà discesa
BC

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
giro lungo ma molto interessante che permette di esplorare zone bellissime e poco frequentate.
Descrizione

da vasia raggiungere la chiesina di san rocco (scendendo dalla piazza di vasia in direzione imperia sulla dx) e seguire il sentiero che porta a molini di prelà.
Da li scendere a sx in direzione dolcedo e svoltare a dx dopo il cimitero salendo a ripalta. dalla cima di ripalta scendere e risalire in direzione lecchiore passando da borgata boeri e frazione bellissimi. da lecchiore proseguire attraversando il paese in direzione madonna dell’acquasanta.
Superare il borgo sopra la chiesa e raggiungere una radura circolare nel bosco con 3 diramazioni. prendere la + evidente tutta a sx e percorrerla fin dove muore a ridosso di un corso d’acqua, attraversarlo raggiungendo delle case, da li si ridiscende sulla strada tra lecchiore e acquasanta. Tornare ad acquasanta, scendere al ponte e attraversare il torrente e seguire la strada fino al passo della valle. dal passo seguire per santa marta/passo di vena.
Superare il bivio poco evidente ma segnalato col cartello santa marta (sentiero che parte ripido tra i cespugli a dx) e seguire fino al fondo raggiungendo la bella località tuvo. tornare al bivio di cui sopra e raggiungere lungo la costa santa marta.
Scendere a valloria, risalire a tavole e villa talla, raggiungere il cimitero di villa talla e da li prendere la strada con indicato il divieto di transito. Questa è la nuova strada sterrata che aggira il fondo del vallone e porta alla strada che da pantasina sale al colle d’oggia. scendere a pantasina (occhio lungo la strada asfaltata: a sx bivio con sentiero) e da li tornare a vasia.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
carta IM-1 IM-4
amok
13.03.2010
11 anni fa
Link copiato