Kick (Mont) da Loomatten per il Vallone di Loo

Kick (Mont) da Loomatten per il Vallone di Loo
La gita
emanuele_80
3 07/03/2015
Accesso stradale
strada pulita
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Crosta da rigelo non portante
Neve (parte inferiore gita)
Crosta da rigelo non portante
Quota neve m
900

Da buon amante dei posti solitari, non poteva mancarmi un giro in questo vallone ed oltretutto in invernale. Beh, più che una gita è stata una penitenza visto che per l’intero percorso sono sprofondato ad ogni passo, riuscendo solo a racimolare qua e là delle preziose aree rigelate. La mulattiera iniziale nel bosco è sempre ben visibile, c’è anche una traccia di scarponi che però muore già dopo il primo ponte. La salita è faticosa e la qualità della neve non certo il massimo, un’infida crostaccia che pare reggere per poi abbandonarti quando allunghi il passo successivo. Dall’Alpe inferiore di Loo la situazione migliora leggermente in prossimità delle pendenze laterali dei vari dossi ma, visti i lunghi tratti in falsopiano, il calvario continua. Le fitte velature in direzione del colle di Loo mi scoraggiano decisamente ma la bellezza e la solitudine del luogo fanno bene al cuore e dopo 3h e 30’ raggiungo la cima del Mont Kick. Rimango sorpreso per il panorama inaspettato sul Bianco. Discesa decisamente migliore grazie al sole che finalmente esce dalle velature e scalda la neve quel tanto che basta per ammorbidirla. Dopo una lunga sosta alle baite di Loo inferiore godendomi il silenzio, rapidamente torno a Loomatten ed alla macchina.
Una stella per la qualità della neve, cinque per il magnifico vallone, un regno di pace dove ritrovare la serenità interiore.

Con Zeus, oggi esausto.

Link copiato