Guglielmo (Monte) da Pezzoro

Guglielmo (Monte) da Pezzoro

Dettagli
Dislivello (m)
1000
Quota partenza (m)
911
Quota vetta/quota (m)
1957
Esposizione
Nord
Grado
MR
Tipologia
Bosco fitto

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif. Almici e Rig. CAI Valtrompia

Note
Gita di soddisfazione, su una montagna frequentatissima ed imponente, che assomiglia, più in piccolo e per visuali sul lago, al veronese Monte Baldo.
Descrizione

Dal parcheggio di Pezzoro, preso d’assalto da sembrare quello di un concerto rock, salire dritti lungo il rio poi girare a dx seguendo l’erta stradina del rifugio oppure a sx, per ripide tracce, comunque verso Ovest, fino al rifugio Valtrompia (m.1257) nei cui pressi i due percorsi si ricongiungono. Girando progressivamente verso sx (N) raggiungere la Malga Pontogna (1384 m.). Da lì risalire in diagonale i pendii sulla destra (tre balze piuttosto ripide, i RATU) fino a raggiungere la cresta in un suo avvallamento o, con percorso più suggestivo, girare a sx raggiungendo la panoramicissima larga dorsale (nei pressi, stazione skilift in disuso) da seguire fedelmente fino al monumento (C. Castel Bertino, 1948m). Proseguendo per la lunga cresta verso O, dopo alcuni saliscendi raggiungere il punto culminante (Dosso Pedalta, 1957m, nessun segno). Notevolmente ripidi i pendii della parete N con 2 canaloni (5-600m) che non annoierebbero i ripidisti. Panorama grandioso (verso Ovest M. Rosa, Arera in primo piano, Disgrazia; verso Sud lago d’Iseo, arco verso N da O a E : Diavolo, Bernina, Coca, Redorta, Presolana, Adamello, Campione, Muffetto, Crestoso, Blumone, ecc…).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
pulici
13.03.2010
11 anni fa
Link copiato