Granta Parei, punta Nord Cresta NE

Granta Parei, punta Nord Cresta NE
La gita
rebatta-bousa
4 08/07/2020
Traccia GPX
Granta Parei e punta di Goletta.

Partiti alle 5.00 da Thumel, avvicinamento facile e senza problemi sino al tratto dove la cresta si impenna, qui sfruttato un nevaio per salire il primo tratto, neve smollata il giusto e poi su roccette un pelo spoche ma facili alla ricerca del primo spit, giunti così sino all’inizio del camino dove abbiamo notato una sosta qualche metro più in alto, ci siamo legati. Con un tiro da 20 metri abbiamo raggiunto l’uscita dello stesso, ottima sosta e poi per facile cresta (a parte un passaggio di 2 metri verticale più impegnativo con spit presente, che credo si possa aggirare sulla sinistra) abbiamo raggiunto la punta nord. Da qui su bella cresta a tratti molto aerea sino al colletto tra le due punte e poi elementare per raggiungere la punta sud. La discesa sulla normale è stata più problematica, a causa della presenza di un po’ di vetrato a tratti sulle rocce della barra rocciosa centrale (scesi comunque in disarrampicata, consiglio di salire questa vetta con gli sci ad aprile/maggio, quando la parete è tutta in neve è molto più facile), poi alla base della barra rocciosa si scende bene con ramponi sino quasi al ghiacciaio (oggi ottimo rigelo, neve dura sulla normale). Poi abbiamo proseguito verso la punta di Goletta e scesi su ottima traccia di sentiero al colle di Tsanteleina, al colle un grosso ometto indica il punto migliore per scendere sul ghiacciaio sottostante. Lunga passeggiata sul ghiacciaio sotto la est della Granta Parey e poi rientro veloce alla macchina. Non si capisce bene cosa hanno fatto a thumel con i parcheggi, non è più a pagamento quello grande, in più hanno tracciato dei parcheggi lungo tutto il tratto stradale che dal pargheggio grande sale all’inzio del sentiero, ma non ho capito se si possono utilizzare (qualcuno ha parcheggiato). Ghiacciai in ottime condizioni. Gran bella gita ad anello per portarsi a casa due vette, circa 9 ore comprese le poche soste, dislivello 1600 metri.

Link copiato