Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 62 anni e non Sentirci

Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 62 anni e non Sentirci
La gita
chetto
3 11/08/2013

Avvicinamento easy, ideale per chi ama dormire al mattino, e attacco alla via che si può effettuare in tarda mattinata vista anche l’esposizione ovest della parete. La macchina la si può lasciare sotto il cartello del km 5 sulla strada che sale al colle della lombarda, e da qui si imbocca il sentiero che sale al colletto della rocca di san Giovanni. Da qui la parete è di fronte a voi e l’attacco ben evidente.
Via bella, molto logica, su roccia buona anche se in alcuni tratti lichenata (evitare forse le giornate seguenti ai temporali). Primo tiro un pò lungo, le corde fanno tirare. Bellissimo il terzo tiro, molto tecnico e continuo. Prestare attenzione, come già descritto, al masso in corrispondenza del primo spit del quinto tiro. Abbiamo disgaggiato innumerevoli massi “appesi” nelle prime lunghezze, facendoli decollare nel diedro/canale alla sx della via. Spittatura ok, discesa a piedi dal colle dell’aver. Zaini lasciati alla base sulla pietraia, recuperati al ritorno.

Un grazie a Luciano Orsi, per l’ottimo lavoro svolto in questa zona ( ci sono altre 4/5 vie nuove sulle pareti alla dx).
In cordata con Sty, e in compagnia di Giò e Stella.

Link copiato