Gasparre (Punta)Canali della parete Nord-Nord/Ovest

Gasparre (Punta)Canali della parete Nord-Nord/Ovest

Dettagli
Dislivello (m)
1690
Quota partenza (m)
1320
Quota vetta/quota (m)
2811
Esposizione
Nord
Impegno
II
Difficoltà tecnica
4.3
Esposizione
E2
Tipologia
Couloir

Località di partenza Punti d'appoggio
Bardonecchia

Note
La Punta Gasparre è forse la meno appariscente e la meno frequentata delle tre vette dei Re Magi. Da Bardonecchia la vera cima è occultata da una anticima quotata 2806 mt., che, seppur più bassa di pochi metri rispetto alla vetta, è situata proprio sulla cresta principale. La vera cima si trova, orograficamente parlando, già in Valle Stretta. Dalla dorsale che unisce le due cime, sul versante Nord-Nord Ovest scendono, direttamente nell’alto Vallon Froid, due canali esteticamente molto attraenti, di circa 200/250 mt. di dislivello. Data la loro posizione nascosta alla vista e scomoda da raggiungere, sono assai poco conosciuti e forse costituiscono l’itinerario meno percorso di questa solitaria e sottovalutata montagna. Anche per questo motivo hanno un grande fascino. Benché i canali appartengano orograficamente alla Valle Stretta e siano teoricamente raggiungibili risalendo il Vallon Froid , è senz'altro preferibile l’accesso dal Vallone del Pissàt, attraversando l’omonimo colle: anche se implica una risalita di circa 100 mt. (sia all’andata che al ritorno), è assai più comodo e remunerativo. Se le forze lo consentono, è di grande soddisfazione il concatenamento di entrambi i canali (aggiungere ca. 200 m di dislivello).
(relazione tratta da "I Re Magi, Nel regno dello sci ripido itin. n. 36)
Descrizione

Dalla piazza del mercato di Borgo vecchio attraversare il ponte sul torrente la Rho e seguire l’itinerario per il Poggio 3 Croci (strada 3 Croci) fino al tornante a quota 1900 da cui si diparte una stradina (poco visibile con innevamento) che conduce nello splendido anfiteatro sottostante la costiera Punta 4 Sorelle / Punta Gasparre. Qui senza percorso obbligato attraversare il pianoro con direzione Ovest Nord-Ovest, puntando al colle del Pissat, dal quale si svela finalmente l’appartata parete Nord-Nord Ovest della Gasparre. Dal colle, perdendo un centinaio di metri, si transita in direzione Sud costeggiando la frastagliata cresta Nord della montagna, fino a giungere sotto la parete, proprio alla base dei canali, a quota 2580 m circa. Il canale di sinistra (faccia a monte), leggermente meno ripido, sbuca poco a Ovest dell’anticima 2806 m, mentre il canale di destra sbuca poco a Est della vetta principale. Le difficoltà proposte sono 4.2 E1 per il primo e 4.3 E2 per il secondo. E’ possibile anche una terza linea di discesa, proprio in centro tra i due canali. Al ritorno occorre mettere in conto la breve risalita al Colle del Pissàt (100 m circa).
In alternativa, si può raggiungere la vetta della Gasparre per il canale Nord-Est, scendere e risalire i due canali N-NW ed in ultimo scendere il canale NE per tornare alla conca del Pissat, compiendo così una grande course entusiasmante (D+ ca 1950 m).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Crovella - Montaldo, I Re Magi - Regno dello sci ripida, Collana Quaderni di Montagna, n°3, dicembre 2016
popino
17/02/2017
4 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1800m 1.4Km

Bardonecchia – Chezal

Webcam
Stazione Meteo 1585m 1.7Km

Bardonecchia Pian del Sole

Stazione Meteo
Stazione Meteo 1353m 2.4Km

Prerichard

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2045m 3.4Km

Bardonecchia Pranudin

Stazione Meteo
Webcam 1550m 9.3Km

Nevache – Robion

Webcam
Webcam 1650m 9.4Km

Nevache – Robion1

Webcam
Link copiato