Garzo (Monte) Alhambra

Garzo (Monte) Alhambra

Dettagli
Altitudine (m)
410
Dislivello avvicinamento (m)
100
Sviluppo arrampicata (m)
600
Esposizione
Ovest
Grado massimo
6b
Difficoltà obbligatoria
6a

Località di partenza Punti d'appoggio
Ponte Brolla

Note
Via divenuta una classica del settore sia per la varietà dell'arrampicata che per l'attrezzatura molto sicura. Importante ricordare che la via è molto lunga e nel caso si volesse scendere in doppia è necessario avere due corde (in genere le lunghezze dei tiri sono prossimi a 40 mt). Anche la discesa a piedi (assolutamente consigliata)è abbastanza lunga e prevede alcune brevi calate.
Descrizione

Dopo aver parcheggiato sullo spiazzo della cantonale (a dx arrivando da Ponte Brolla in direzione Valle Maggia) poco prima di una strada in salita, prendere questa e proseguire poi sullo sterrato che si trasforma in sentiero; dopo qualche centinaio di metri (800 circa) deviare sulla dx seguendo evidenti ometti; in corrispondenza di un grosso masso deviare a sx e dopo poco a dx per la base della parete dove è presente la scritta che indica l’attacco (rispetto alle altre vie del Monte Garzo questa parte due tiri più in basso).
I materiali occorrenti per la salita (oltre a quelli personali) sono rappresentati da una corda da 50 mt e 12 rinvii (vedi le note per la discesa in doppia).
La via alterna sezioni in placca a risalti atletici (sopratutto nella seconda parte) ed è nel complesso una arrampicata tecnica. Le difficoltà tratte dalla bibliografia sono le seguenti:
L1 5a facili risalti
L2 5b come sopra
L3 5c+ placca, breve risalto, placca sino in sosta
L4 6a+ placca tecnica (usurata!!! dalle numerose ripetizioni)
L5 5c+ placca un pò più facile
L6 6a come sopra un pò più ostica l’uscita
L7 5c risalti poco protetti ma ben appigliati
L8 6a+ pacca e quindi diedro fessurato un pò ostico
L9 6a tiro discontinuo con breve traverso a sx delicato
L10 6b+ placca denominata “Calzone” (non chiedetemi perchè),aggiramento verso dx e poi dritti in sosta (difficile)
L11 6b+ duro zig-zag e quindi traverso nella vegetazione verso dx per il secondo tratto della via
L12 6a+ alternanza di placche e risalti (tecnico)
L13 6b come sopra un pò più duro
L14 5a tratto facile sino alla pianta
L15 6b tratto articolato e duro
L16 5b facile diagonale a sx
L17 6a entusiasmante tratto verticale ben appigliato
L18 3c a fine via per facili roccette
Salire altri 50 metri e di qui per tracce ben evidenti scendere verso sx, superare un primo traliccio, una scala metallica e raggiungere un secondo traliccio da cui partono n°6 doppie da 20 mt circa che portano alla base del settore denominato “Brunone”, di qui in breve al sentiero di accesso.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Plaisir sud J.von Kanel
Bibliografia:
Jurg von Kanel - Plasir Sud - Filidor
fulviofly
19.05.2012
8 anni fa
10 anni fa
12 anni fa
13 anni fa

Condizioni

Link copiato