Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia

Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia

Dettagli
Dislivello (m)
1486
Quota partenza (m)
2006
Quota vetta/quota (m)
3492
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
BRA
Difficoltà alpinistica (se pertinente)
F
Tipologia
Attraversa pendii ripidi

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
E' possibile la presenza di cornici per uscire sulla sella 3420~ a NO della cima, in questo caso può essere necessario avere piccozza e ramponi.
Descrizione

Da Cervinia si raggiunge il fondo del paese in corrispondenza di un parcheggio tra le case lungo gli ultimi impianti sciistici.
Due possibilità:
– raggiunti i primi edifici lungo le piste verso Plan Maison, si prosegue a sinistra (si vede una cappella poco in alto) lungo una stradina che poi diventa pista, seguendo il corso del torrente incassato in una valletta, con in alto a sinistra il Rifugio Duca degli Abruzzi all’Oriondè. Si sale lungo questa pista fino a giungere alla base del costone detritico della morena di un antico ghiacciaio. Qui si affronta il pendio direttamente che porta al pianoro sovrastante, che scende dal colle del Breuil.
– si salgono le piste mantenendosi in prossimità dell’ultima seggiovia, lasciandola sulla destra, fino a raggiungerne la stazione di arrivo ~2450 m. Ora si traversa in una conca di grossi massi verso sinistra, puntando senza percorso obbligato al crestone morenico e quindi salendo il pendio sostenuto si giunge al pianoro sovrastante.
I due percorsi ora sono in comune.
Si percorre il pianoro per un breve tratto, per poi piegare decisamente a destra appena il pendio lo consente per aggirare la fascia di rocce e sfasciumi di destra dove passa il sentiero estivo.
Si salgono alcune rampe, per dossi e avvallamenti, in direzione della ben visibile cima del Furggen.
Si raggiunge una piccola conca sospesa proprio sotto all’ultimo breve pendio molto ripido che porta al colle 3420 m sotto la cima. Questo pendio va percorso con ramponi e piccozza, circa 50 m con pendenze tra 45°e 50 °, prestare molta attenzione in quanto l’uscita al colletto è presente una grossa cornice da superare.
Una volta sul colletto si segue la facile dorsale che brevemente porta in cima, dove è presente il rudere dell’ex seggiovia del Furggen.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
L’Escursionista Editore 1/25.000 n° 7
ale-dan73
20.04.2019
1 anno fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
12 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato