Frioland (Monte) da Borgo Crissolo per il Colle delle Porte

Frioland (Monte) da Borgo Crissolo per il Colle delle Porte
La gita
ste_6962
5 14/03/2009
Accesso stradale
arrivato ina auto fino a Borgo di Crissolo
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Crosta da rigelo portante
Neve (parte inferiore gita)
Crosta da rigelo portante
Quota neve m
1400

Dopo la bella salita alla Punta Rasciassa di domenica scorsa rieccomi ancora in Valle Po per salire una bella cima dove non ero mai salito in precedenza : il Frioland. Lasciata l’auto a Borgo di Crissolo mi avvio lungo la strada (chiusa al traffico da un’ordinanza del sindaco di Crissolo) che porta verso le case Bertolini fino al ponte di quota 1478, dove inizio a risalire il vallone del torrente Bial Tosset trovando finalmente neve dura e compatta a differenza delle precedenti uscite, dove con le ciaspole si passa bene senza sprofondare. La giornata è splendida, con cielo sereno e visibilità ottima, decisamente bello il vallone di salita, dominato dal ripido versante Sud del Monte Frioland. C’è pochissima gente in giro oggi, solo 4 scialpinisti diretti al Briccas e io ero l’unico ciaspolatore presente. Nessun altro è salito al Frioland oggi, a parte il sottoscritto. Dopo aver salito il vallone, ho proseguito risalendo il ripido costone verso destra che scende dalla quota 2346 m. con pendii decisamente ripidi (pendenza di 40° costante) ma su neve ottima, a tratti ghiacciata e compatta, quasi da ramponi…veramente divertente e nemmeno faticosa ! Ma la parte più interessante e piacevole della mia salita è stata sicuramente la bella cresta Sud-Est, con qualche tratto aereo e affilato, e il tratto finale ripido ma di neve quasi ghiacciata, mi è piaciuto molto. Ancora dieci minuti e dalla prima cima raggiungo la vetta principale con le due croci in ferro…l’arrivo in vetta e lo scenario che si apre davanti ai miei occhi è davvero emozionante…un panorama stellare ! In pratica la visuale spaziava dalle Liguri, Marittime, tutte le Cozie fino ai Gruppi del Rosa e del Cervino. Sono arrivato in vetta con le ciaspole ai piedi, anche se nell’ultimo tratto era quasi da ramponi. Nonostante il vento abbastanza forte e la temperatura bassina riesco a rimanere in vetta per circa un’ora…per elaborare il mio solito reportage fotografico, firmare il libro di vetta e godermi questi paesaggi innevati veramente superlativi ! Poi scendo e…non essendo ancora stanco mi faccio la traversata al Briccas, per compiere una bella accoppiata ! Grazie Frioland per la bella giornata che mi hai regalato !

Peccato che il socio che avevo contattato per questa salita aveva problemi di lavoro e non è potuto partire da Genova con me…e allora io ho preso l’auto e sono partito da solo, avevo voglia di godermi una bella giornata in montagna e salire il Frioland…scelta quanto mai azzeccata ! Giornata spettacolare e ottime condizioni! Itinerario decisamente consigliabile! Con la cresta che è assai remunerativa!

Link copiato