Fourion (Rocce) da Pian del Re

Fourion (Rocce) da Pian del Re
La gita
andrea81
5 31/07/2022
Accesso stradale
strada per Pian del Re con accesso contingentato, se si arriva tardi o si parte da Pian della Regina o si utilizzano le navette (partenze assurdamente ogni ora)

Partito da Pian della Regina (già una bolgia alle 8 del mattino) e raggiunto rapidamente Pian del Re dove mi sono ricongiunto coi soci.
Bel sentiero remunerativo ma mai troppo faticoso fino al Passo delle Traversette, da dove inizia la salita per le Rocce Fourion, dapprima su facile pietraia per poi arrivare agli ultimi 100 m dove sono concentrate le difficoltà.
Subito un muretto con seguente canalino, molto facili, poi tratto di trasferimento su sentiero, quindi una breve placca inclinata con una roccia sporgente sopra dove occorre abbassarsi, quindi un breve tratto in cresta (aerea) e poi un murettino gradinato ma un po’ aggettante che conduce al punto in cui si scende sul lato Pian del Re.
Qui le rocce sono molto gradinate e con tanti appigli, ma la verticalità ci ha fatto optare per fissare una corda agli spit presenti per scendere in sicurezza. Con 10 m si scende comodi, con 20 si può anche assicurare il tratto di cresta precedente.
Scesi dal muretto nessun problema alla vicinissima croce.
Al ritorno, il punto “chiave” è molto più semplice in quanto lo si affronta in salita, poi con un minimo di attenzione i restanti ostacoli e giù fino all’ingresso francese del Buco di Viso per poi tornare dal sentiero dell’andata.

Salita non difficile (relativamente alla parte alpinistica) ma che con uno spezzone di corda può risolvere qualche titubanza, specialmente con terreno non asciutto (oggi ovviamente condizioni perfette).
Giornata stile settembre senza la classica nebbia della Valle Po. Si trova un rigagnolo d’acqua a 2300 m. Tantissima gente in giro, ma oltre a noi nessuno in cima.

Link copiato