Fornolosa (Pala di) Il nuovo pomeriggio

Fornolosa (Pala di) Il nuovo pomeriggio

Dettagli
Altitudine (m)
1200
Dislivello avvicinamento (m)
300
Sviluppo arrampicata (m)
280
Esposizione
Ovest
Grado massimo
6c+
Difficoltà obbligatoria
6a+

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dal bar di Fornolosa attraversare l'orco sul ponte verso la borgata parcheggiare bene. Prendere il viottolo a dx e dopo 30mt a sx su buona mulattiera verso teleferica. Da qui seguire in una vago canale nel bosco nastri bianchi e rossi e ometti. Dopo 20 min si attraversa a sx un piccolo corso d'acqua e oltre si arriva verso una zona rocciosa umida. In breve uno spezzone di corda aiuta a salire un gradino 30 min. Da qui salire su erba ed appena possibile avvicinarsi alla base della parete seguirla per 15 minuti Ometti sino ad uno zoccolo dove e montata una fissa /ometti).
60 min in tutto su terreno ripido
Note
10 lunghezze 280mt VIII+ 2 spit di via VI obbligatorio .
Altra via consigliabile nelle ultime quattro lunghezze o meglio ancora nel caso di "prima visita" nelle ultime due.
Descrizione

La via inizia dalla partenza del terzo tiro di “diritto all’ozio”
Noi abbiamo iniziato da qui per arrampicare l’evidente fessura diedro denominato “il sudario” ipotetico VIII grado che appunto ti fa sudare nel posizionare le protezioni su lamette incastrate instabili 25mt,VIII, nulla nemmeno la sosta.
L4 da qui verdura per 3 lunghezze e si arriva a L7 (in mezzo c’e’ un ostico ribaltamento di un tetto su ciuffi d’erba)
A questo punto si puo’ arrivare dalle terrazze di “diritto all ozio” termine di L5 (consigliato noi volevamo risolvere il sudario) scendendo a piedi una decina di metri in direzione dell’evidente “diagonale”. L7 Salire la diagonale non difficile e arrivare ad una Quercia 20mt V.
L8 decidi! due fessure a 5mt una dall’altra noi abbiamo fatto quella di dx ,un diedro un po’ in spaccata e poi un ristabilimento sulla parte superione 25mt,VI+ sosta a spit.
L9 a dx della sosta in una fessura ancora un po’ intasata ma bella con difficile passo a meta’ ed in uscita a sx. 25mt, VII (A1) 2spit
L10 dalla sosta a spit su placca ed evidente diedro inclinato, alla fine di questo uscire a sx e su placca non banale alla sosta di Calata
Prima di scendere fatevi un giretto nel bosco “sospeso ” ne vale la pena
Discesa la prima ad una betulla con cordone 30mt,la seconda alle doppie di diritto all’ozio (si vede uno spezzone di corda ed ometto).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Prima salita: Massimiliano Celano e Tiziano Marchetti e Flavio - giugno 2010
oomaxster
03/06/2010
10 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1700m 3.5Km

Webcam Punta Cialma

Webcam
Webcam 2200m 8.5Km

Rifugio Pontese

Link copiato