Erto No Big:vie di più lunghezze

Erto No Big:vie di più lunghezze

Dettagli
Sviluppo arrampicata (m)
70
Esposizione
Sud-Ovest
Grado massimo
6b
Difficoltà obbligatoria
5c

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Raggiungere la falesia di Erto salendo da Belluno in direzione Longarone fino alla diga del Vajont.
La palestra di roccia non è il settore strapiombante ma quello più accessibile agli esseri umani composto da un pò di tutto - placche, muri e strapiombi-.
Descrizione

Erto NO BIG,però, non è solo una palestra di monotiri.

E’ anche possibile percorrere diverse vie di due o tre lunghezze nel settore delle placche – il settore che sulla guida ha le vie numerate per internderci-.

Propongo qui solo le due più interessanti sperando di fare cosa gradita.
Non è insolito, nelle giornate di bel tempo, godere dalla sommita delle due vie di un panorama davvero affascinante sulla diga e sul monte Toc.
I fotografi incalliti sono avvisati!

Le due vie sono:

– TEST SE NON PASSI QUI VENDI TUTTO: si tratta del nome del primo tiro ma come ben si può notare dal vivo non è necessario partire da esso per congiungersi alla seconda lunghezza – ma la consiglio-.
L1 5+ placca ben protetta e divertente
L2 6B diedro strapiombante nella prima sezione e fessura nel secondo tratto.

– VIA N° 1-2: attacco alla via n 1 o 2 indifferente.
L1 6A placca, tettino e muretto fino in sosta.
L2 5+ muro articolato. Molto bella la prima parte piuttosto delicata.
La via è protetta a spit più sportivamente del resto del comprensorio ma non mette mai a disagio.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
necederemai
12/08/2009
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
Link copiato