Enchastraye (Monte) da Grange

Enchastraye (Monte) da Grange
La gita
clagis
3 09.04.2011
Osservazioni
Visto valanghe a pera esistenti
Neve (parte superiore gita)
Farinosa compatta
Neve (parte inferiore gita)
Bagnata
Equipaggiamento
Scialpinistica

SALITA: partiti non presto (8.15) abbiamo trovato crosta portante nel vallone del Puriac (in ombra) fino all’uscita sulla Comba della Sagna(al sole).Nella Comba neve primaverile fino ai pendii sotto il Col de la Vigne dove iniziava neve molle e cedevole ma agevolmente percorribile (fino alla selletta sotto la punta). Solo il tratto terminale che scollina sul versante N ha neve leggermente dura coperta da un velo di farinosa.
Attenzione all’imbocco della strettoia dove grossi blocchi residuo di valanga scivolano sotto il calore del sole. Il torrente a Grange è carico: possibilità di bagnarsi i piedi attraversandolo; tre punti dove togliere e mettere gli sci: poco dopo il ponticello in legno, nei pressi di un’opera idraulica, al primo ruscello trasversale al vallone.
DISCESA: la neve cambia molto , a seconda di esposizione, pendenza e “colore”: dalla primaverile alla “polenta” in pochi metri. In prevalenza neve bagnata e cedevole, piuttosto faticosa. Dalla strettoia in giù decisamente marcia. “Toglie e metti” nei punti già citati.

Con Mara, Stefy e Marco completi compagni di gita.

Link copiato