Deserta (Punta) da Alboni

Deserta (Punta) da Alboni
La gita
gianni-savoia
3 26/01/2020
Equipaggiamento
Scialpinistica

Molta gente in giro ieri in questo bel vallone di norma poco frequentato; in sei, più altri due, su questo itinerario e tre soci alla Bellagarda oltre ad un altro solitario.
I pendii alti si fanno perdonare una parte bassa ormai agli sgoccioli e la sciabilità è ancora condizionata in parte da neve dura che non rinviene, anche se nella parte bassa le cose iniziano a migliorare.
Bell’itinerario, sostenuto nella parte alta, la cui gradazione OS è corretta, diciamo un 3.3/E2 per capirsi meglio, anche se tutto salibile sci ai piedi.
Portati sci sino alle Riane poi saliti per i canalini dopo le Riane di Sopra, usati anche per scendere.
Parte alta dura ma piacevole ed estetica, parte centrale in fase di miglioramento.
Dopo il pian delle Riane si riesce a scendere con gli sci fin vicino alla Vaccheria, ma è una tarzanata… In effetti occorre già fare 5-10 minuti a piedi. Poi si rimettono e dopo la strada e i prati sin giunge in sci vicino alle Piane, a 10 minuti dall’auto.
Gitone logico continuo e raccomandabile.

E’ un bene che sia stato trovato un toponimo per questa punta sinora identificata solo come ‘quota 2883 dell’Unghiasse’, se non altro perché è una cima ben individuate e separata e meritava un nome suo, sia pure locale.

Con il fido Pier, Valentina, Sabrina, Fabrizio e Marco e con Gianca, Francesca e Alan vicini in spirito alla Bellagarda…

Link copiato