Dammastock per il Rhone Gletscher

Dammastock per il Rhone Gletscher
La gita
gianmario55
2 17/07/2016

Ascensione interrotta a quota 3330 perché a quel punto, io in realtà già da un pezzo, eravamo veramente stufi di sprofondare ad ogni passo. Una recente nevicata ha lasciato almeno 25-30 cm di neve assolutamente non trasformata. Anzi, con una leggera crosta superficiale che faceva faticare ancora di più. Oltretutto noi eravamo gli unici due a piedi (sette skialp saliti dopo di noi che, direi, la dice lunga sulle attuali condizioni) e perciò con nessun altro con cui condividere la fatica. In discesa poi è stato ancora peggio perché la neve aveva mollato ulteriormente ed era una vera poltiglia. Come detto in relazione lo sviluppo è notevole e, se si sprofonda, il pianoro tra quota 2900 e 3000 è veramente devastante, tanto in salita quanto in discesa. Attenzione ai crepacci, perché con queste condizioni alcuni sono piuttosto difficili da individuare. Peccato, perché ambiente e panorami sono straordinari. Con Fausto.

Link copiato