Custreta (Grotta la)

Custreta (Grotta la)
La gita
giuliof
4 28/11/2015

Raggiunto finalmente l’ingresso di questa grotta ci siamo addentrati per alcune decine di metri facendo conto solo sulla disponibilità del materiale alpinistico che avevamo al seguito in quanto intenti ad esplorare alcuni tratti di cresta e dorsale rocciosa presenti nelle vicinanze. Non siamo speleologi e non disponendo, né delle nozioni necessarie né dell’attrezzatura specifica, ci siamo limitati all’esplorazione del primo tratto che si snoda in alcuni rami in cui si procede a gattoni o strisciando e senza presentare salite o discese che vadano oltre, in termini di paragone, ad un secondo o terzo grado della scala alpinistica. Il tratto da noi percorso, a parte esigui dislivelli di pochi metri, è da considerarsi abbastanza in piano. Ci siamo fermati in prossimità di tratti molto stretti e/o bagnati oltre i quali non ci sentivamo di procedere. Lasciamo quindi ben volentieri ad eventuali addetti ai lavori l’onere di completare ed integrare la relazione qual’ora lo ritenessero opportuno. Abbinata alla salita all’Uia di Ingria dal Vallone della Custreta. Con Teddy che ringrazio per avermi accompagnato in questa gita. Un ringraziamento va anche agli amici ravanatori Francoc59 e Blin1950 per le dettagliate relazioni su questa zona e per le foto e dritte che lungo gli anni mi hanno fornito. Vedere anche relazioni sull’escursione Uia di Ingria da Vasario, utili per quanto riguarda l’avvicinamento.

Link copiato