Croux (Aiguille) – Via Cheney alla cresta SO

Croux (Aiguille) – Via Cheney alla cresta SO
La gita
vigiutribula
5 31/07/2022

Bellissima via in un ambiente da favola.
La relazione su Gulliver è precisa.
Le soste sono a spit collegati ma i cordoni sarebbero, a parte un paio, decisamente da cambiare.
I tiri sono per lo più protetti a spit sui passi più difficili o esposti, talvolta sono molto difficili da vedere, mimetizzati dal colore della roccia.
Bellissimi i due tiri finali su placca in comune con la Ottoz!!
Utili, anche se non indispensabili le scarpette, sul quartultimo tiro che ha due passi non difficili ma molto esposti. Il passo è comunque ben protetto.
Interminabili le calate sulla normale.
Non abbiamo rischiato calate da 60mt per forte rischio incastro.
Ad eccezione di quella che dal secondo zoccolo porta praticamente su quel che resta del ghiacciao di Chatelet.
Da li discesa un po’ artistica su neve saponosa e poi traverso su pietraia fino ad incontrare il sentiero che va ai bivacchi Eccles.

Una due giorni da sogno!!
Salita al Monzino per la Velociraptor il primo giorno e Aiguille Croux il secondo.
Grazie ai soci Eli e Paolin per la splendida avventura!!

Link copiato