Croci (Monte alle) e Motta Rossa da Lesa

Croci (Monte alle) e Motta Rossa da Lesa

Dettagli
Dislivello (m)
600
Quota partenza (m)
228
Quota vetta/quota (m)
689
Esposizione
Varie
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dall’autostrada Gravellona si esce a Meina e si seguono le indicazioni fino a Meina e poi Lesa. Arrivati al semaforo sulla strada del lago svoltare a sinistra (Villa Lesa) e parcheggiare l’auto nei pressi della Chiesa di San Giorgio.
Note
Bel itinerario a basse quote ideale nel periodo invernale con stupendi panorami sul Lago Maggiore. Attenzione munirsi di cartina perchè i sentieri non sono segnati.
Descrizione

Dalla chiesa dedicata a S. Giorgio e S. Giovanni si percorre via della Parrocchia che poi diventa via Belvedere e quindi via per Comnago, che si risale.
Dopo circa 1 Km. Dalla partenza si segue una strada asfaltata sulla sinistra, al termine della quale, a destra, inizia il sentiero in parte ancora selciato, che si snoda nel bosco tra muri a secco e terrazzamenti e che interseca varie volte la strada asfaltata.
Giunti ad un bivio incontriamo uno dei pochi cartelli segnavia e procedendo sulla destra raggiungiamo la strada asfaltata che porta a superare il piccolo cimitero e dopo un ulteriore tratto perviene a Comnago e alla Chiesa di San Giulio dal cui sagrato si gode di un’impareggiabile vista che abbraccia tutto il basso Lago Maggiore, dalla Rocca di Angera fino ad Arona.
Raggiunta la piazza del paese, ci inoltriamo nel borgo e svoltiamo a sinistra e poi a destra su mulattiera con segnavia bianco rossi fino a sbucare nuovamente sulla strada asfaltata. Arrivati nei pressi della cappella di Maria Assunta riprendiamo il sentiero che risale il bosco misto di latifoglie e raggiunge la sommità del Monte alle Croci (m. 648) dove, protetto da enormi faggi, sorge il centenario oratorio dedicato a Maria Ausiliatrice con stupendo panorama sul Lago.
Ritorniamo per un breve tratto sui nostri passi e prendiamo la sterrata che procede verso destra sul versante del monte opposto al lago. Dopo un tratto di leggera discesa l’ampio sentiero riprende a salire tra betulle lambendo i campi da golf.
Ad un bivio si gira a sinistra e si aggira la sommità della Motta Rossa (m. 689) fino ad arrivare ad una sterrata che sale a destra e in breve raggiunge la cima con una grande croce. Il panorama è ampio dal Monte Rosa al Limidario e al Lago Maggiore, anche se in parte delimitato dalla vegetazione e da alcune costruzioni. Si ridiscende in direzione dei campi da golf che si attraversano su stradina asfaltata in direzione SSE e si raggiunge una strada asfaltata dove si svolta a destra e in breve si raggiunge Calogna.
Merita una visita la Chiesa dedicata a San Bartolomeo con stupendo panorama. Ritornati nel paesino si prende a sinistra via per Belgirate e alla cappelletta, si scende a sinistra su mulattiera.
Si attraversa una prima volta la strada asfaltata e si riprende la mulattiera (ora sentiero L2 Stresa –Belgirate) che raggiunge nuovamente la strada asfaltata dove occorre scendere per un breve tratto prima di prendere una scalinata che scende a Belgirate alla chiesa vecchia di S. Maria.
Scesi in direzione della sottostante ferrovia si svolta a destra in via per Lesa, che procede parallela alla strada statale. Ultimo tratto e si giunge al punto di partenza.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
franco1457
05.12.2018
2 anni fa
Link copiato