Costabella del Piz (Testa della) dal Ponte del Medico, sentiero balcone Passo di Rostagno-Colletta Bernarda

Costabella del Piz (Testa della) dal Ponte del Medico, sentiero balcone Passo di Rostagno-Colletta Bernarda

Dettagli
Dislivello (m)
1200
Quota partenza (m)
1544
Quota vetta/quota (m)
2760
Esposizione
Sud-Est
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Migliorero 2100 m

Note
Dislivello contenuto ma sviluppo abbastanza lungo per questo interessante anello panoramico sui valloni Ischiator-Piz.
Il tratto a monte del passo di Rostagno, un po esposto, è stato recentemente (2007) attrezzato con catene.
Periodo consigliato: giornate limpidi autunnali o primaverili, da evitare nelle giornate estive più calde.
Scarsità di acqua lungo il percorso.
Avvicinamento
Si risale la valle Stura di Demonte fino oltre Vinadio, quindi in corrispondenza della località Bagni di Vinadio, si devia a sinistra salendo alle Terme di Vinadio. Si prosegue a destra per Besmorello, e superato il paese la strada diventa una buona sterrata. Si giunge al Ponte del Medico, dove si può parcheggiare oppure si continua ancora per alcune centinaia di metri sulla strada, finchè una catena vieta il transito, ampio piazzale per posteggiare.
Descrizione

Dal parcheggio del Ponte del Medico si segue la carrareccia (scorciatoie) che sale sulla destra orografica del vallone dell’Ischiator. Raggiunto il corso d’acqua a q. 1910 si imbocca il sentiero P26 fino al rif. Migliorero nei cui pressi si svolta a destra per il passo di Rostagno (palina). Raggiunto il passo (2536 m, statuetta della Madonna), si svolta a destra (palina sentiero balcone) e si sale un breve tratto di facili roccette. Scesi ad un secondo colletto inizia il tratto attrezzato (catene) che permette di superare un tratto più articolato ed esposto. Un ultimo tratto sotto il filo di cresta porta facilmente sulla Testa della Costabella del Piz (2760 m). A questo punto il sentiero (tacche bianche e rosse) continua abbastanza monotono ma molto panoramico prima lungo il crinale e poi mantenendosi sotto la cresta lato Ischiator superando costoni e avallamenti.
Si arriva così alla Colletta Bernarda (2395 m) dalla quale il sentiero, passando alle pendici del monte Vaccia, porta su un bellissimo ripiano erboso sede di alcune vecchie casermette. Una palina indica chiaramente il sentiero gta che scende in una bellissima abetaia raggiungendo la b.ta Luca. Da qui si segue la sterrata che verso destra riporta al ponte del Medico, dove si risalgono a piedi i due tornanti che portano al parcheggio dove si era lasciata la macchina.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 7 Valli Maira Grana Stura
giorgiobi
03/10/2021
2 mesi fa
3 mesi fa
5 anni fa
6 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
12 anni fa
13 anni fa

Tracce (2)

Link copiato