Corborant (Cima di) da San Bernolfo per il Buco della Marmotta

Corborant (Cima di) da San Bernolfo per il Buco della Marmotta
La gita
acdie81
4 22/08/2009
Accesso stradale
Ottima sino a Pianche, più stretta ma asfaltata sino a S. Bernolfo

Gran bella cima che da sempre attirava la mia attenzione, vuoi per la sua forma, vuoi per il vallone che non avevo mai visitato e poi per la curiosità di passare per il “Buco della Marmotta” ossia una grotta formatasi dalla caduta di un grosso masso tappando così il canalino che porta alla Forcella Est del Corborant (ora attrezzata con gradini d’acciaio che aiutano notevolmente la salita).
La via si sviluppa su sentiero sino ai laghi del Lausfer inferiore e superiore (che meritano una sosta di qualche minuto e più di una foto), poi prosegue per traccia su pietraia, ma sempre ben segnalato con ometti sino al canalino di salita alla Forcella Est (che separa la cima dal Gendarme del Corborant) e per il buco menzionato sopra.
Da qui inizia la cresta Est che porta alla vetta, non difficile e con poca esposizione ma che va comunque affrontata con prudenza e in buone condizioni della montagna stessa, soprattutto nel primo tratto dove la roccia è più liscia.
Ottima la vista dalla cima che, oltra ad offrire una buona panoramica sulle principali vette delle Marittime (Argentera, Nasta, Gelas, Tenibres) e delle Cozie (Monviso, Oronaye, Brec e Aiguille de Chambeyron, Meja…), offre una bella visibilità sui numerosi laghi che la circondano (dal grande Lac de Rabuons, ai laghi d’Ischiator a quelli del Lausfer).

Kevin

Link copiato