Col de Fer (Monte) da Zoppè

Col de Fer (Monte) da Zoppè

Dettagli
Dislivello (m)
500
Quota partenza (m)
1560
Quota vetta/quota (m)
2021
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
strada forestale, traccia senza segnavia

Località di partenza Punti d'appoggio
rifugio Venezia al Pelmo

Note
Breve escursione a una cima secondaria che offre uno straordinario panorama sul Pelmo, la valle del Boite e le Dolomiti Ampezzane.
Avvicinamento
Da Longarone per la S.S. 251 fino a 1 km circa da Forno di Zoldo. Poi seguire le indicazioni per Zoppè. Superare tutto il paese fino a vedere i segnavia Cai per il rifugio Venezia. Proseguire per stretta strada asfaltata (attenzione in inverno) fino alle ultime case del paese (km 11 da Forno). Parcheggi segnalati.
Descrizione

Dal parcheggio dietro le ultime case, seguire la stradetta asfaltata per circa 15′. Abbandonare la forestale per il rif. Talamini e seguire a sx la strada che sale ripida nel bosco fino allo slargo prativo con un bel tabià. La stradetta (segnavia 493) con poca pendenza sale con belle vedute sui monti zoldani fino a una curva dove appare imponente il Pelmo.
Ora con segnavia 471 si sale tra bei larici fino al Passo di Rutorto. In breve si raggiunge con una piccola discesa il rifugio Venezia, base per la salita della via normale al Pelmo e punto di passaggio dll’Alta Via nr 3.
Panorama molto vasto sui monti circostanti. Ritornati al passo di Rutorto, seguire il sentiero tra i prati 475, per abbandonarlo non appena inizia a scendere nella valletta sottostante.
Ora senza alcun segnavia, salire la dorsale a sx per buona traccia tra i mughi e i radi larici fino alla solitaria vetta del Col de Fer mt 2021. Panorama grandioso. Per il ritorno si può seguire il sentiero fatto in andata oppure scendere per il sent. 475 e 493 compiendo così un anello.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carta Tabacco 025 - Dolomiti di Zoldo
lancillotto
28/09/2017
3 anni fa
Link copiato