Cornìa (Forcella Piccola di) da Pian de la Fopa

Cornìa (Forcella Piccola di) da Pian de la Fopa

Dettagli
Dislivello (m)
700
Quota partenza (m)
1210
Quota vetta/quota (m)
1838
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
nr 523-521

Località di partenza Punti d'appoggio
Malga Prampèr - rif. Sommariva

Avvicinamento
Da Forno di Zoldo per la Val Prampèr fino al Parcheggio di Pian de la Fopa
Note
Itinerario escursionistico che introduce in una delle zone più selvagge e solitarie delle Dolomiti di Zoldo.
Descrizione

Dal parcheggio di Pian de la Fopa per strada chiusa al traffico (solo con permesso) e sentiero fino alla malga Prampèr e al rif. Sommariva.
Dal rifugio si segue il sentiero tra i mughi che perde quota. Lasciata a dx la deviazione per la Casera di Prampèr, purtroppo dopo l’ultimo inverno, crollata, si attraversa un tratto ghiaioso e si inizia la salita sempre tra i mughi con bel panorama sulla valle Costa dei Nass e Grisol e sulle ripidissime Pale delle Cazzette, territorio di caccia di camosci. Si arriva così alla Forcella Piccola di Cornìa mt 1838 che si apre sulla verdeggiante conca di pascolo dell’omonima casera, un tempo gestita dal mitico Agostino.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Le valli Costa dei Nass, Venier, Doa e Caorame abbandonate dopo l'alluvione del 1966 sono tra le più selvagge della val di Zoldo. Itinerari "per amatori" le risalgono, alcune con non poche difficoltà. Ancora oggi sono terreno di cacciatori di camosci.
Cartografia:
Carta Tabacco 025 - Dolomiti di Zoldo
Bibliografia:
Guida Cai/Tci Pelmo e Dolomiti di Zoldo - Monografia Prampèr-Mezzodì
lancillotto
22/06/2014
6 anni fa
Link copiato