Civrari (Monte, Punta della Croce) da Soffietti per la cresta Sud

Civrari (Monte, Punta della Croce) da Soffietti per la cresta Sud
La gita
viper
3 04/05/2014

Come tutti gli anni, anche nel 2014 effettuo la mia “tradizionale” salita al Civrari, lungo l’itinerario che preferisco. Ovvero con partenza da Muande Soffietti.
Nel primo tratto di percorso, fino al Prato del Colle, il sentiero si è trasformato in un ruscello, e dove non scorre l’acqua c’è il fango, ma ci sta vista la stagione. Tra un mese e mezzo sarà tutto secco…
Veloce salita fino a Costa Fiorita, poi prosecuzione lungo il sentiero sempre evidente; la prima neve si trova a 1850 m ma è evitabile, dai 2000 m invece è più continua (max 10 cm). Non ero mai salito con neve da questo versante, pensavo quindi che avrei avuto più difficoltà vista la natura del terreno sottostante (erba scivolosa su pendii ripidi), mentre in realtà sono salito benissimo, grazie anche alle “peste” di due escursionisti che mi hanno preceduto di una mezz’ora. Gli ultimi metri sotto alla croce sono quasi puliti dalla neve.
Bella sosta in vetta, dove con la stupenda giornata mi sono goduto tutte le vette del circondario e non solo.
Rapida discesa ripassando per Costa Fiorita; rientrando mi pareva che il caldo avesse già fatto il suo effetto, e che la cresta si fosse già quasi ripulita dalla neve. Probabilmente dai prossimi giorni sarà tutta pulita e si potrà salire anche con scarpe basse.
Incontrati parecchi escursionisti diretti a Costa Fiorita.

Link copiato