Ciosé (Monte) Canale SO e Versante S

Ciosé (Monte) Canale SO e Versante S

Dettagli
Dislivello (m)
795
Quota partenza (m)
1850
Quota vetta/quota (m)
2645
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
F+

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Brusson, prendere la strada che porta ad Estoul, dopo qualche km entrando nel paese, proseguite sempre dritto nella strada principale, fino ad uno spiazzo sterrato sulla destra, dove potete parcheggiare
Note
Itinerario da farsi prettamente col pendio innevato, d’estate è un pendio perlopiù erboso. Pendenze dai 35 ai 50 gradi max, con neve stabile risulta semplice, ma da non sottovalutare in quanto rimane prevalentemente ripido. Prima di avventurarsi nel canale, verificare lo stato del manto nevoso e la quantità di neve sui pendii, in quanto c’è il rischio di scariche. Come materiale picca, ramponi e uno spezzone di corda da 20mt per assicurarsi sono più che sufficienti.
Descrizione

Da Estoul, prendere il sentiero che rimane il medesimo della via normale, che arriva al col di Ranzola. Dopo circa 2km (10 min) poco prima del Praz-Barmasse, vi trovate sulla sx l’imbocco del canale Sud-Ovest, ma non va preso da qui, in quanto 150 mt oltre è bloccato da molteplici sterpaglie, proseguire, dopo 50mt circa, si trova uno spiazzo, sempre sulla sx, dove si vede chiaramente il pendio del versante Sud-Ovest (1900mt)
Deviare dunque a sinistra, cominciando a risalire tra alcuni saltini in mezzo ad alberi di pino di piccole dimensioni, (la via l’ho aperta oggi 5/5/2018, mancante ancora di segnavia) dopo 3/4 saltini con pendenze sui 35º, si apre in uno spiazzo, con una piccola pietraia al centro dello spiazzo (lasciato un totem su un masso, quota 2000mt) da qui si prosegue, dopo un ulteriore salto a 40º, si vede chiaramente il canale sulla sx, una roccia piatta, ne segna l’imbocco. Attaccare il canale, e seguirlo fino alla fine, (35º-45º) a fine canale (2350mt) deviare sulla dx puntando alla pietraia sul pendio sud (2500mt), continuare dunque a salire, seguendo altri due gruppi di pietraie, il tutto sui 45º di pendenza. All’uscita dell’ultima pietraia, risalire l’ultimo tratto prima della cresta, 50º pendenza x100mt, il tratto è molto evidente, passa attraverso a due morene rocciose. Da qui, dopo pochi minuti si esce in cresta (2580mt). Dalla cresta, deviare a destra, e in 5 minuti si arriva in cima a quota 2645mt. Per la discesa si puo ripetcorrere la medesima strada, costeggiando il canale sulla sx, oppure scendere verso il colle, dalla escursionistica, che in caso di forte innevamento, per nulla banale! In caso il canale non sia in condizioni, si può affrontare la salita anche costeggiandolo sul pendio, le pendenze rimangono quasi le medesime, la difficolta non cambia di molto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Prima salita nota: Gabriele Sandrone il 5/5/2018
2 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1850m 1.5Km

Brusson – Estoul

Webcam
Stazione Meteo 1288m 5.4Km

Brusson – Tchampats

Stazione Meteo 2038m 6.7Km

Gressoney-Saint-Jean – Weissmatten

Webcam 1600m 7.2Km

Col de Joux

Webcam
Webcam 1400m 7.5Km

Gressoney Saint Jean

Webcam
Stazione Meteo 1373m 7.5Km

Gressoney-Saint-Jean – Capoluogo

Stazione Meteo 1370m 7.6Km

Gressoney-Saint-Jean – Bieltschocke

Stazione Meteo 1380m 7.9Km

Brusson – Extrapieraz

Webcam 1935m 8.7Km

Champoluc – Crest

Webcam
Link copiato