Chardonnet (Pavè du) Dessine Moi un 4+

Chardonnet (Pavè du) Dessine Moi un 4+
La gita
ader75
4 21/06/2014

Primo giorno d’estate battezzato con una giornata spettacolare!!! Cielo azzurro e nemmeno una nuvola all’orizzonte per tutta la giornata. L’ambiente è eccezionale e da solo varrebbe 10 stelle!!! La via è ottimamente spittata, i primi quattro tiri sono piuttosto discontinui e non molto interessanti, ad eccezione del secondo che è comunque carino. L5 un gran bel quarto grado con esposizione fantastica, L6 dopo attraversamento della grande cengia, molto bello e grip eccezionale, parto da primo per L7 e dopo aver superato un muretto abbastanza facile, arrivato su una cengia,invece di stare sulla destra, vado tutto a sinistra e reperisco una fila di spit che scopriremo poi essere una variante. La variante in questione sale su un torrione calcareo staccato di circa 1 metro e mezzo da quello principale su cui sale la via; tiro molto mello, diciamo 5C. Avendolo unito al precedente, le corde fanno un attrito pazzesco, per cui consiglio assolutamente di fare sosta su spuntone di roccia alla base della variante. Grande sorpresa quando vedo molti maillon sugli ultimi due spit, in quanto sulla sommità del piccolo torrione non c’è nulla, torno indietro all’ultimo spit disarrampicando e capisco che bisogna proseguire sul torrione affianco, sul quale vedo gli spit correre e proseguire sino in cima…..bisogna fare “il salto della pulce” e passare sull’altro torrione….Bellissimo ed adrenalinico!!! Ripresa la via originale, con ulteriori due lunghezze siamo al termine della via, da dove bisogna continuare a risalire la facile cresta, tenendosi sulla destra, per un centinaio di metri sino a reperire un grosso ometto, al di sotto del quale è posizionata la sosta di calata, di circa 15 mt nel canalone. Scendere il canalone è davvero penoso…..in confronto il canalone di torre Germana è un facile sentiero!!! Birra al rifugio e giornata eccezionale con il socio Pluto79

Link copiato