Capanne (Monte) Gran Traversata Isola d’ Elba, GTE da Pomonte a Cavo (4 gg.)

Capanne (Monte) Gran Traversata Isola d’ Elba, GTE da Pomonte a Cavo (4 gg.)
La gita
francoch
5 28/09/2020

Bellissima traversata fatta in 3 giorni insieme a Renata e Cleo (il nostro cane, accettato senza problemi nelle strutture dove abbiamo sostato) con partenza da Pomonte, arrivo a Cavo e soste per la notte a Procchio e Porto Azzurro. Il percorso è ben segnalato con indicazioni bianco-rosse e cartelli con la scritta GTE. Bisogna fare solo un po’ di attenzione in alcuni tratti dove i i segni sono un po’ sbiaditi. Consiglio di scaricare (gratuitamente) tramite l’app Avenza Map l’utilissima carta del percorso con la quale non potrete sbagliare (eccetto in un punto descritto più avanti). I sentieri sono facilmente percorribili, anche se in molti tratti erosi dall’acqua piovana.
– 1° giorno: la partenza a Pomonte è alla fine di via del Passatoio, il sentiero inizia dopo un ponticello dove ci sono le indicazioni. Si arriva alle Filicaie dopo circa 900 m di dislivello, fatti su sentiero in mezzo a macchia mediterranea, da dove se si vuole si può raggiungere in breve la cima del Monte Capanne. Per il pranzo ci siamo fermati a mangiare i nostri panini nell’area attrezzata di Monte Perone. Arrivati a Procchio, dopo circa 7 ore di cammino (al netto delle soste) e circa 1100 m di dislivello totale, dove abbiamo alloggiato e mangiato cena all’Hotel Monna Lisa a 10 minuti dal percorso GTE (ragazze molto simpatiche e disponibili che non si sono impressionate quando siamo arrivati infangati a seguito del temporale).
– 2° giorno: questo è il tratto meno impegnativo e anche un po’ meno panoramico. Da Procchio siamo risaliti sulla strada asfaltata a riprendere il percorso. Attenzione che dopo meno di un km la mappa è imprecisa e seguendola si finisce contro il cancello di una casa. Basta comunque prestare attenzione ai segni bianco-rossi su un palo, presenti ad una precedente biforcazione, seguendo la diramazione di sinistra. Senza grosse difficoltà, tramite strade sterrate e sentieri, si arriva alla diramazione per Porto Azzurro prendendo a destra il sentiero 210. Noi abbiamo alloggiato all’agriturismo Del Monte (posto stupendo e silenzioso) che è sul sentiero a circa 30 min dalla diramazione e a 15 minuti dalla spiaggia di Porto Azzurro, dove abbiamo fatto il bagno. Gentilissima la proprietaria Giuliana che ci ha accolti stupendamente e ci ha anche offerto il caffè quando siamo arrivati stanchi. Circa 600 m di dislivello e 5 ore di marcia.
– 3° giorno: dall’agriturismo siamo risaliti sulla GTE. Percorso a tratti panoramicissimo che, seguendo la cresta, offre stupendi scenari sulla coste nord e sud con relativi paesi. Prima di Cavo un’ultima tirata su sentiero ripido e accidentato per arrivare sulla cima del Monte Grosso a 340 m di quota, dove, seduti su una panca di pietra abbiamo mangiato pranzo e goduto del panorama. Arrivati a Cavo dopo circa 1100 m di dislivello e 5,30 ore di cammino (escluse soste). Abbiamo quindi preso il pullman alle 14,30 fino a Portoferraio e da lì altro pullman per il ritorno a Pomonte, dove siamo arrivati verso le 18.

Link copiato