Borgone RAINBOWALL o Black Mamba (Falesia)

Borgone RAINBOWALL o Black Mamba (Falesia)

Dettagli
Quota vetta/quota (m)
12
Altitudine (m)
600
Lunghezza min (m)
12
Lunghezza max (m)
-50
Esposizione
Sud
Grado minimo
dal 3
Grado massimo
al 4

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Nel centro di Borgone bisogna prendere via Falco fino a Gandoglio. Da qui prendere una ripida asfaltata a destra con indicazioni Gollie/Campo Durando.
Dopo 1,5 km circa parcheggiare sulla sx (sguardo a monte) in prossimità palo del telefono "54" poco dopo aver superato una caratteristica panchina di pietra con marcata una "R".
Tornare circa 20m indietro rispetto alla panchina di pietra ed in prossimità di una recinzione metallica imboccare un evidente sentiero che segue il terrazzamento verso sinistra.
Tutto il sentireo è indicato da segni bianchi su alberi o rocce
Dopo circa 80 metri scendere di un terrazzamento ed andare fino in fondo al terrazzamento.
!!! Attenzione che si incontra una proprietà privata, come tale fare attenzione a non danneggiare o sporcare in alcun modo muretti o piante coltivate sulla parte finale del terrazzamento !!!
Dopo aver scavalcato un muretto di pietre diroccato continuare a seguire l'evidente traccia che pianeggia per alcuni metri poi, in prossimità di una freccia rossa e bianca, scende per un centinaio di metri circa.
Il sentiero si intuisce, anche se in base alla stagione può essere coperto da foglie, grazie ai segni bianchi e rossi ed a qualche ometto in pietra.
Poco prima di arrivare un breve mancorrente in corda da il benvenuto alla falesia.
Note
Prima falesia "trad" della val Susa.

Fare molta attenzione a non danneggiare e/o svuotare in alcun modo la vasca naturale di roccia alla base della falesia nella parte bassa!
Anche se può risultare scomoda nei periodi di pioggia, essa è il riparo di alcune specie di anfibi! Ricordiamoci sempre che siamo ospiti della montagna, quindi occorre averne rispetto e cura!
La corda in fase di recupero non cade nella "vasca".
Descrizione

Chicken S-wing (6B ; R2 ; 12 m):
Appena arrivati vi è un corto tiro off-width, proteggibile con un paio 6.
Ci si incastra di gambe e di spalle.
Nella parte alta dove la fessura è più larga ci si può incastrare con un bel movimento di chicken-wing 🙂

Tipson (6B/6C ; R1/R2? ; 15 m) :
Pochi metri a sx una bella fessura sbatte contro uno spigolo.
Friends fino al 3 per la fessura che termina con una prima catena di calata.
Volendo si continua oltre lo spigolo: 3 precari chiodi arrugginiti proteggono il passo chiave (su spigolo) abbastanza esposto (la sosta consta solo di due fix).

L’arabo felice (6B+ ; R1 ; 28 m) :
Posta al centro alla parete, bella e varia richiede tutti i tipi di incastro.
Friends da 0,4 a 4. Eventualmente doppio 3.
Possibile variante di attacco diretta.

Rainbowall (7A ; R1; 27 m) :
Linea quasi perfetta. Parte su un chiodo abbastanza sicuro presentando un blocco d’entrata non facile.
Friends fino all’1, ma sono più adatti nut medi.
Possibile attacco a destra che rende la via tutta proteggibile a friends.
Possibile variante in uscita che aumenta la difficoltà.

Cobra crick (6B+ ; R1 ; 18m) :
Sempre molto bella ma purtroppo molto meno lunga, posta alla sua dx della falesia.
Incastri di mano e pugno, friends dallo 0,5 al 3.

Sono state posizionate 2 nuove soste per 2 itinerari di tipo british hard grit.
Gli itinerari sono a destra di Tipson e a sinistra dell’arabo felice.
Entrambi sono percorribili con protezioni tradizionali e senza chiodi ma alcune protezioni sono precarie su lame expanding.
Si consiglia di provarli dall’alto e di testare o pre-piazzare le protezioni precarie.
Sui due itinerari roccia ancora da pulire.
Gradi da confermare.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Scoperta da Marzio Nardi e Oscar Durbiano negli anni '90.
Scalata nel Marzo 2013 da A.Trombetta, Aziz l'arabo (F. Salerno), TonyLov (A. Lovato), BedMike (M. Amadio).
Ripulita sia la base che le fessure oramai infestate di rovi dopo anni di oblio ed attrezzata con i gruppi sosta UIAA ad anello chiuso tra Ottobre 2016 e Maggio 2017 dal gruppo dei Tritoni.
Rainbowall è e rimane il nome originale vero e proprio della falesia, ma un po' per motivi scaramantici, un po' per la striatura nera che percorre la falesia in tutta la sua lunghezza ... chi ha fatto i lavori di pulizia, attrezzatura soste etc ha iniziato a chiamarla affettuosamente col soprannome di "Black Mamba".
Link:
http://blogmountainzone.blogspot.it/2013/03/rainbowall.html
atromba
07/04/2018
3 anni fa
4 anni fa
6 anni fa
8 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1000m 1.6Km

Frassinere

Webcam
Webcam 360m 4.9Km

Condove

Webcam
Webcam 730m 8.4Km

Coazze

Webcam
Webcam 936m 8.5Km

Sacra di San Michele

Webcam
Link copiato