Barricate Via della Prima Donna

Barricate Via della Prima Donna
La gita
attila89
3 16/04/2017

Prima parte carina (primi 5-6 tiri fino alla cengia mediana), tratti di roccia ottima, altri dove c’è da fare attenzione (il diedro rosso è in calcare e il diedro che segue sono in calcare a gocce d’acqua, ma ben fratturato).
Dalla cengia mediana, siamo usciti in scarpe da ginnastica ed in conserva (bellissimi passaggi in cannelures di fianco alla cascata), divertente.

Volevamo percorrere la via del Sole Caliente, però non abbiamo esattamente trovato l’attacco (o forse l’abbiamo trovato, ma non ho osato ingaggiarmi nel V+ iniziale senza protezioni nei primi 10 metri). Se per caso qualcuno avesse una foto o più informazioni o qualche ricordo, mi contatti!
Quindi siamo partiti a destra seguendo la logica della parete.
La via è carina, richiede come al solito nelle classiche delle Barricate un po’ di ragionamento per proteggersi e costruire le soste. Non banale il diedro rosso, leggermente strapiombante (ma forse siamo solo arrugginiti dopo l’inverno).
I chiodi in posto sembrano generalmente molto buoni.
In discesa abbiamo preso la scorciatoia, pestato neve per 5 metri al massimo.
Come al solito?, nessun altro in parete.
Tutti gli itinerari del paretone sono asciutti, avviso agli amatori, scatenatevi! se ogni salitore tirasse giù un masso instabile per ogni tiro, magari in un prossimo futuro le Barricate potrebbero trasformarsi nel Verdon de’ noartri.

Link copiato