Argentera (Cima Sud) Cresta Sigismondi

Argentera (Cima Sud) Cresta Sigismondi
La gita
test95
5 13.09.2020

Bellissima cresta lunga, esposta ma mai troppo difficile. le difficoltà si concentrano soprattutto subito dopo la cima Genova, con un paio di speroni esposti da aggirare e qualche passaggio un po’ più tecnico. Sulla via non c’è nulla (vero stile valle gesso) tranne una sosta per la calata di emergenza subito dopo la cima Genova. La via è sempre facilmente individuabile perché si segue pressoché sempre il filo di cresta, le varie relazioni che si trovano sono più che sufficienti. Roccia direi buona con qualche punto in cui bisogna far attenzione a cosa si tira, occhio a non scaricare pietre sulla cengia della normale. Noi abbiamo utilizzato una corda da 60 mt per eventuale calata di emergenza , altrimenti ne basta una più corta, utili un paio di rinvii, friend dallo 0,3 al 2 BD, cordini e fettucce varie, fatta tutta di conserva senza effettuare tiri. Con Robi bravissima che ha condiviso con me questo viaggio in giornata. Un’altra cordata sulla via e processione sulla normale. Ambiente e panorami sublimi.

Link copiato