Argentera (Cima Sud) Cresta Sigismondi

Argentera (Cima Sud) Cresta Sigismondi
La gita
nihil
4 05/09/2020

Oltre a noi oggi altre 6 cordate… e siamo arrivati all’attacco quasi tutti a tempo. Partiti per terzi, abbiamo fatto le placche dal colletto Freshfield slegati per proseguire poi in conserva media fino all’inizio della cresta sommitale. Roccia non sempre eccelsa sulla cresta, ma piuttosto affidabile stando attenti a cosa si tira. Unico punto “da paura” è l’ultima paretina prima di arrivare sugli sfasciumi della cresta sommitale dell’Argentera, roccia rossa veramente orrida.
Varie cordate, ho visto, tendono ad aggirare torri e gendarmi in diverse occasioni lungo la cresta. Per parte mia, consiglierei vivamente di seguire il filo di cresta quasi sempre, tranne magari per il primo torrione dopo la cima Genova (cordone visibile in alto tra i blocchi incastrati) dove è conveniente passare a destra del filo. Aggirando ci si infila facilmente in sfasciumi e si trovano passi poco proteggibili e più insicuri.

Gran bella via e gran bella giornata, in compagnia del buon Albe.
3 ore da pian della casa all’attacco, 3:40 la via fino alla Sud. Piano originale era seguire il filo e dirigersi alla cima Nord ma siamo stati depistati da un alpinista in vetta che ci ha parlato di una cengia per evitare la calata; cengia da prendere lungo la normale e che noi non abbiamo trovato… sarà per la prossima volta. Saluti alle due cordate con cui abbiamo condiviso la salita!

Link copiato