Arcella (Alpe) da Susa, anello per Chiamberlando e Tour

Arcella (Alpe) da Susa, anello per Chiamberlando e Tour

Dettagli
Dislivello (m)
1600
Quota partenza (m)
500
Quota vetta/quota (m)
2008
Esposizione
Sud
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
varie strutture a Susa

Avvicinamento
Raggiungere Susa e parcheggiare nella piazza del mercato antistante l'ospedale.
Note
Lungo giro che passa per antiche borgate e begli alpeggi, lungo mulattiere e terrazzamenti frutto delle grandi fatiche dei montanari che popolavano questi monti.
Perfetto per il tardo autunno e la primavera, quando la neve indugia sui percorsi più alti.
Possibilità di partire anche dalle borgate Braida o Nicoletto, accorciando di qualche km e di circa 300m di dislivello.
La famosa gara di corsa in montagna "Memorial Partigiani Stellina" segue questo percorso (in salita fino all'alpe Costa Rossa).
Descrizione

Da Susa raggiungere Mompantero e quindi Urbiano, da dove inizia la salita. In Urbiano imboccare la stretta via Roma e seguirla fino a superare un ponte, passare sotto i begli archi dell’acquedotto romano e imboccare una larga mulattiera che si stacca sulla destra (indicazione “sentieri partigiani”). Percorrere la mulattiera sino ad incrociare la strada asfaltata in corrispondenza della chiesetta della Madonna dell’Ecova, dopodiché continuare passando in prossimità delle case dei Bianchi e riattraversare la strada asfaltata ancora un paio di volte all’altezza della borgata Braida; ad un bivio tenere dunque la sinistra e attraversare la borgata Nicoletto, oltre la quale il sentiero piega ora decisamente a destra a mezzacosta. Si esce così dal bosco e si passa dunque in mezzo ad alcuni prati sospesi (area xerotermica di grande interesse) e poi si riprende a salire tra alcune rocce fino a raggiungere una macchia di vegetazione e in seguito incrociare un paio di volte la sterrata che sale al Chiamberlando. Raggiunto Chiamberlando si segue ora la sterrata fino a raggiungere e superare la borgata Sollietto, poco dopo la quale la si lascia per prendere un ripido sentiero nel bosco. Ad un tratto in salita ne segue uno in discesa, fino a guadare il rio Rocciamelone, passato il quale si riprende a salire fino al pianoro delle grange Sevine. Da qui si segue un sentiero che parte dalle case più basse verso sinistra; dopo un tratto in falsopiano il sentiero sale deciso su prati fino a raggiungere l’alpe Arcella.
Dall’alpeggio si segue la strada serrata che con ampio giro porta prima all’alpe Costa Rossa e poi scende (al bivio si prende a sinistra) al Tour.
Da Tour si hanno molteplici opzioni di discesa: ritornare a Chiamberlando per bel sentiero e da qui scendere a Susa per l’itinerario di salita, oppure scendere a Mompantero vecchio per antica mulattiera e da qui scendere per sterrata fino al Nicoletto e al sentiero di salita, oppure ancora scendere a Mompatero Vecchio e poi intercettare nei pressi di un tornante sotto la borgata il sentiero dei Monaci e seguirlo verso est fino a raggiungere il Chiamberlando ecc (decisamente più lungo).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Ed. Fraternali n°3 - 1:25.000
matteo-bosco
18.04.2019
1 anno fa

Condizioni

Link copiato